Home Spettacolo Televisione RAI3: FRANCESCO ‘PECCO’ BAGNAIA A CHE TEMPO CHE FA: ‘HO CHIESTO A...

RAI3: FRANCESCO ‘PECCO’ BAGNAIA A CHE TEMPO CHE FA: ‘HO CHIESTO A VALENTINO ROSSI DI SEGUIRMI COME COACH

FRANCESCO ‘PECCO’ BAGNAIA A CHE TEMPO CHE FA
FRANCESCO ‘PECCO’ BAGNAIA A CHE TEMPO CHE FA
Pubblicità
Condividi

RAI3: FRANCESCO ‘PECCO’ BAGNAIA A CHE TEMPO CHE FA: ‘HO CHIESTO A VALENTINO ROSSI DI SEGUIRMI COME COACH’, ‘VALENTINO MI HA INSEGNATO A RIMANERE CALMO’, ‘MATTARELLA MI HA FATTO DOMANDE ESTREMAMENTE TECNICHE SULLA MOTO’, ‘MARTEDÌ DECIDERÒ QUALE NUMERO ATTACCARE SULLA MOTO” 

“Ho chiesto a Valentino Rossi di seguirmi come coach. So che ovviamente è difficile per lui riuscire a far conciliare tutto, con le sue gare in macchina e la bambina è difficile averlo alle gare. Dopo l’estate, in ogni gara della stagione ci siamo sentiti al telefono. Da lì in avanti abbiamo avuto questo rapporto dove gli ho chiesto tantissime cose, a lui che ha la massima esperienza. Quando è venuto a vederci gli ho chiesto di andare in pista per vedere cosa facessi di buono e cosa no. Lui è il mio idolo fin da bambino. Mi ha insegnato a rimanere calmo, a stare tranquillo, a cercare di godere ogni momento e a festeggiare quando è il momento di festeggiare. La sua tranquillità e modestia sono le cose più importanti che lo hanno caratterizzato”. Così Francesco “Pecco” Bagnaia, il campione mondiale di MotoGP in carica, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa su Rai3.   

Pubblicità

Sulla nascita della passione per la moto“La passione è iniziata da bambino. La mia prima moto mi è stata regalata da mio nonno materno, che fece lui e aveva tre ruote. Ero piccolo piccolo e da lì ho iniziato. A cinque anni mi è stata regalata una minimoto da cross con cui giravo nel giardino di mio nonno. Il problema è che con la moto da cross cercavo di toccare con il ginocchio per terra e quindi hanno capito che la mia direzione era più la velocità”

Sull’incontro con il Presidente Mattarella: “Mi ha fatto domande estremamente tecniche: a cosa servissero i vari bottoni, come funzionasse il sistema di abbassamento, domande che hanno spiazzato”.

Sulla scelta tra il numero 1 e il numero 63 da attaccare sulla nuova moto: “Ho deciso che, visto che nell’ultimo periodo ho cambiato idea tantissime volte, martedì al photoshooting per la stagione arriverò con tutte e due i numeri (l’1 e il 63) e quello che mi sentirò di attaccare attaccherò sulla moto”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!