Home Blog

Il successo delle squadre italiane nelle competizioni europee nel corso della storia

0
Calcio Champions League
Calcio Champions League

La Champions League continua ad essere la più importante competizione calcistica a livello europeo che ha visto negli ultimi tempi il dominio dei campioni spagnoli del Real Madrid. Hanno infatti sollevato il trofeo per le ultime tre stagioni consecutive e per quattro volte negli ultimi cinque anni. Questo è un risultato davvero incredibile, che giustifica perché il Real sia la squadra più vittoriosa nella storia della competizione con ben 13 trofei vinti.

La protagonista del calcio italiano è la Juventus, che continua a dominare la serie A grazie alla vittoria del 34° scudetto in questa stagione, il 7° consecutivo. Tuttavia, i bianconeri non sono riusciti a ottenere lo stesso successo in Champions League e mancano la conquista del trofeo europeo più importante dal 1996. Nelle ultime stagioni sono stati vicini a vincerlo, ma sono stati battuti in finale sia nel 2015 che nel 2017. Le cocenti sconfitte sono state entrambe a opera di squadre spagnole, tra cui quella del 2017 dove il Real Madrid si è imposto per 4-1.

La Juventus è una delle squadre migliori al mondo e non stupisce il fatto che molti tra i giocatori bianconeri andranno in Russia a giocare il Mondiale con le rispettive nazionali, ad esempio l’attaccante argentino Higuaín. Le ultime scommesse Coppa del Mondo su Betfair vedono le quote per l’Argentina a 10/1, dietro ai detentori del record di vittorie del Brasile a 4/1 e gli attuali campioni della Germania a 9/2. La Germania rimane sempre una delle squadre da battere e un’altra star della Juventus, Sami Khedira, vestirà la maglia della nazionale tedesca in Russia.

Non c’è dubbio che l’Italia rimanga ancora al vertice a livello mondiale, nonostante la mancanza di trofei vinti e la forma piuttosto scarsa della nazionale. Quanti trofei sono stati vinti dalle squadre italiane in tutte le principali competizioni nel corso degli anni? Dai uno sguardo e potrai rimanere stupito!

Bloccare l’accesso del wifi pubblico a chi lo utilizza per giocare nei casinò online

0

Bloccare l’accesso del wifi pubblico a chi ne usufruisce per giocare d’azzardo nei casinò online e cambiare il colore dei parcheggi nelle vicinanze del bingo, nel Municipio 6: da blu a gialle per scoraggiare i giocatori patologici. Sono questi alcuni dei provvedimenti a costo zero che sta pensando di attuare l’assessore al welfare del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino.

Nel frattempo, si avvicina la data di avvio della seconda edizione del progetto ‘Milano No slot’, l’iniziativa cofinanziata per un anno dalla Regione Lombardia di cui il Comune di Milano è capofila e che, mediante un approccio multidisciplinare, si propone di affrontare il fenomeno della dipendenza da gioco d’azzardo: nei nove comuni della città, nell’ambito delle feste di quartiere e di vicinato, sarà presente un presidio del progetto con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui rischi relazionati al gioco d’azzardo.

Solo a Milano, secondo le stime di Palazzo Marino, le persone affette dalla dipendenza da gioco potrebbero essere 20mila. E il rischio non esiste solo per i giocatori patologici, ma anche per i loro familiari che potrebbero sviluppare una predisposizione inconsapevole al gioco: come per tutti i tipi di dipendenza, infatti, in una famiglia di giocatori la probabilità che un giovane diventi dipendente aumenta enormemente. La giunta milanese

“Il gioco d’azzardo rappresenta un serio problema che va affrontato con decisione e con interventi che siano non solo correttivi, ma anche preventivi. Il progetto Milano No slot ha il pregio di perseguire entrambi gli obiettivi. Per questo, ci stiamo impegnando a trovare le risorse per proseguire questa importante iniziativa, se la regione non dovesse rifinanziarla”, ha spiegato Majorino.

Negli ultimi anni la popolarità dei migliori casinò online italiani è cresciuta notevolmente grazie alla forte penetrazione del gambling nel settore desktop e mobile. In Italia sono quasi 3 milioni i giocatori che utilizzano periodicamente le piattaforme del settore digitale, controllate in maniera serrata dall’AAMS, un numero destinato a crescere negli anni a venire. L’esplosione dell’online, come già accade nel settore terrestre, ha degli effetti secondari dannosi, per tale motivo la Regione con la città regina del gioco d’azzardo ha deciso di intraprendere delle misure drastiche per contrastare i fenomeni ludopatici.

Sono quattro le azioni progettuali di cui si compone l’iniziativa Milano No slot:

“Milano No slot ascolta”: si tratta dell’attivazione di unahelp line, una linea telefonica che risponde al numero 3351251774, anche su whatsapp, riservata, gratuita e anonima studiata per rispondere e offrire sostegno psico-educativo ai giocatori patologici, fornire semplici informazioni o accompagnare nell’accesso ai servizi di cura, in accordo con la persona. Partner di questa azione progettuale, che nel 2018 ha già avuto 400 contatti, è CE.A.S e lo SMI CAD territoriale.

“Milano No slot accoglie e orienta”: anche per questa seconda annualità è stata confermata l’apertura di uno sportello di ascolto e orientamento rivolto alle famiglie dei giocatori mediante il quale è possibile fissare appuntamenti per l’assistenza economica o legale o avere una consulenza psicologica sia individuale sia insieme al proprio congiunto giocatore. A collaborare con il Comune per questo servizio sono Caritas, Ordine degli Avvocati di Milano, Fondazione San Bernardino, Associazione AND Azzardo e Nuove Dipendenze e Fondazione Exodus.

Progetto di ricerca: Milano No slot ha previsto la realizzazione di un progetto di ricerca che mira a coinvolgere i 4.300 studenti delle scuole milanesi oltre ai ragazzi frequentanti i Centri di Aggregazione Giovanile. Il fine è quello di analizzare la complessità del gioco online nel mondo giovanile di cui molto spesso si sottovalutano i rischi.

Sensibilizzazione sulla tematica del gioco e coinvolgimento del territorio. Sono principalmente due i macro-obiettivi: informare i cittadini sui rischi derivanti dal gioco d’azzardo e creare un sistema permanente di reti di spazi, una per ogni municipio, oltre a relazioni di presidio sociale nelle comunità territoriale. A tal fine verranno organizzati, da metà giugno in poi, una serie di appuntamenti per la presentazione del progetto nei nove municipi, una mostra dal titolo “Internet sei tu” e la proiezione di un cortometraggio realizzato da Omar Nedjari e girato in parte all’interno di Palazzo Marino.

Auto usata: le regole d’oro per un acquisto sicuro

0

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un vero e proprio boom di vendite per quel che riguarda le auto usate. Grande merito di tale successo va dato, senza dubbio, al fenomeno dei compro auto usate che consentono agli utenti di vendere la propria auto usata nel giro di poche ore, nonchè di intascare buone somme di denaro da reinvestire nell’acquisto di un’altra vettura. A tal proposito, per chi è interessato, nella zona di Napoli c’è il servizio di compro auto offerto da Soluzione Auto.

Le auto usate sono un settore in continua crescita che si fa forte di un’offerta sempre più ampia e variegata. Proprio per questo motivo bisogna stare attenti a ciò che si fa e seguire alcune regole per effettuare un acquisto sicuro.

Innanzitutto, per evitare truffe o raggiri, è bene controllare che il venditore sia in possesso di una regolare licenza di vendita e non sia intermediario di qualcuno: in questo caso, infatti, il consumatore non ha diritti.

In questo frangente è bene sapere che il venditore professionista ha l’obbligo di legge di assicurare all’acquirente 12 mesi di garanzia, mesi che diventano 24 raddoppiando nel momento in cui non si consegnano documenti attestanti la garanzia di 12 mesi. Per quanto riguarda gli acquisti online, è bene non dare alcun acconto in denaro a venditori che non dimostrino di avere, oltre a una licenza per la loro attività, una sede fisica nella quale trovare l’auto di cui è pubblicata la inserzione per la vendita. Verificare subito, in caso di lontananza geografica del luogo, che il venditore sia attivo attraverso un immediato controllo telefonico in modo da fare una prima verifica sulla esistenza del venditore e dell’auto scelta. Succede frequentemente che tutte le informazioni fornite online siano false.

Per fare ciò, ovviamente, è meglio affidarsi ad una rete ufficiale di concessionari o a network sicuri, che all’interno della propria rete associativa, ha già provveduto a fare una selezione sia dei concessionari sia del componenti del network degli autoriparatori in una logica di sicura competenza, affidabilità e professionalità al servizio del consumatore finale: chi acquista un’auto usata è sempre alla ricerca di garanzie di qualità.

Per quanto riguarda l’atto della consegna dell’auto usata, è importante verificare che sia consegnata anche l’informativa sulla modalità di garanzia scelta: certificazione, garanzia della casa automobilistica, garanzia terza di assicurazioni e così via. Inoltre, è bene non ritirare l’auto acquistata usata senza avere in mano il permessino di vendita rilasciato dalla motorizzazione. Infatti, potrebbe darsi il caso che l’auto venduta abbia vizi fiscali occulti e che sia interdetto il passaggio di proprietà.

Bisogna, poi, stare alla larga da chi ci propone auto usate ad un prezzo troppo più basso rispetto al reale valore della vettura. Dietro tale proposta potrebbe celarsi un truffatore pronto a raggirarci. Così come è meglio non accettare forme di pagamento “poco” legali, ma preferire sempre quelle regolarmente tracciabili in modo da stare al sicuro.

Mancini, nuovo tecnico dell’Italia del futuro

0
Roberto Mancini

Si sono sciolte le riserve pochi giorni fa, sebbene la notizia fosse pubblica ormai da molto. Roberto Mancini è il nuovo tecnico della nazionale italiana. Dopo aver rescisso il contratto con lo Zenit di San Pietroburgo, il “Mancio” è stato designato da Alessandro Costacurta e la nuova dirigenza della Federcalcio come l’allenatore che proverà a dare un nuovo impulso a una squadra azzurra logorata dalla mancata partecipazione al mondiale di quest’estate, che avrà luogo in Russia dal 14 giugno al 15 luglio prossimo. Dopo che erano stati sondati una serie di nomi, tra i più prestigiosi, quello di Carlo Ancelotti, unico tecnico italiano capace di vincere la Champions con due squadre diverse, la scelta è ricaduta su Mancini, che torna in Italia dopo l’ultima esperienza all’Inter.

L’ex fantasista di Sampdoria e Lazio allena ormai da quasi vent’anni ed ha accumulato abbastanza esperienza per potersi dire pronto a questa nuova sfida. In effetti, negli ultimi anni, i migliori allenatori hanno puntato ad esperienze con i club, mentre le nazionali sono quasi sempre dirette da tecnici già in età avanzata o senza esperienze particolarmente importanti in panchine di livello.

Cartucce compatibili, originali, rigenerate: vantaggi, differenze, opinioni

0

Acquistare le cartucce originali prodotte dalla stessa azienda della stampante, oggi non conviene più. Basta infatti ricercare il modello e il marchio corrispondente fra quelle compatibili per avere un prodotto valido equiparabile all’originale.

Molte volte si riescono ad acquistare delle stampanti a basso prezzo anche di case produttrici note e rinomate, come Hp, Epson, Canon, Samsung, Brother etc. In alcuni casi sono occasioni proprio del punto vendita, ma molto più spesso delle stesse aziende. Si tratta di una trovata commerciale strategica: quando una persona (o azienda) si trova ad avere una o più stampanti, periodicamente ha bisogno di acquistare le cartucce di inchiostro. Per pigrizia o abitudine, molti negli anni si sono ritrovati ad acquistare le cartucce del marchio della stampante. Il motivo è molto semplice: per avere la sicurezza che quelle cartucce siano perfettamente corrispondenti all’apparecchio e che tutto funzioni correttamente.

Quando si parla di cartucce non originali, molti, infatti, sono un po’ intimoriti perché temono che esse, non essendo prodotte dalla casa madre della stampante, possano non funzionare o danneggiare addirittura il dispositivo. In realtà non è affatto così, anche perché quando si acquistano cartucce non originali, sulla confezione viene riportata molto chiaramente la compatibilità: per marca e modello. Se il rivenditore è serio, il prodotto è comunque di eccellente qualità e la differenza è solo nel prezzo, che è inferiore. Un esempio classico sono le cartucce compatibili Ufficio Discount.

Il mondo delle cartucce non originali

Cartucce rigenerate

Il mondo delle cartucce non originali si distingue essenzialmente in due grosse categorie, ognuna con le sue caratteristiche o riserve. Una tipologia sono le cartucce rigenerate che costituiscono la soluzione più economica in assoluto, ma che alcuni rivenditori non trattano perché danno oggettivamente una stampa di qualità mediocre. In sostanza la rigenerazione consiste nel ricaricare cartucce terminate con inchiostro compatibile.

Quindi, l’involucro è originale, ma non il contenuto. In alcuni casi sono gli stessi rivenditori a commercializzare la cartuccia rigenerata, in altri viene venduto un kit per fare la ricarica da sé. In entrambi i casi, il problema è l’incrostazione di inchiostro sul fondo della vaschetta e nel meccanismo di uscita dell’inchiostro, che spesso non garantisce un buon risultato.

Le cartucce compatibili Ufficio Discount

I prodotti compatibili, come le cartucce compatibili Ufficio Discount, sono non originali, ma sono nuove. La differenza con quelle dei brand delle stampanti è semplicemente che sono prodotte da altre aziende alternative. Il prodotto però ha standard qualitativi elevati come quelle originali. La dimensione è perfettamente compatibile con il cassettino della stampante e l’inchiostro contenuto è di ottima qualità. Ogni tipologia è prodotta da queste aziende sulla base dei vari tipi di stampante dei marchi più famosi.

Per questo basta ricercare le cartucce compatibili corrispondenti a marca e modello della stampante. Il vantaggio è evidente: si ha una qualità che può essere paragonabile alle cartucce originali, ma a un costo decisamente più basso. Ovviamente le aziende che producono cartucce compatibili sono diverse, quindi non è detto che lo standard sia sempre elevato, bisogna anche qui saper scegliere rivenditori affidabili.

Mamma Lucia Stella del Gargano, Madre del Santo Rosario e Rosa di Dio nei cuori dei figli

0
FOTO DI MAMMA LUCIA
FOTO DI MAMMA LUCIA

Pace a tutte le creature del Santo Creato, figli della Concipazione dell’Unica e Sola Vera Mamma: Maria Lucia.

Che cos’è il conto deposito e perché tutti ne parlano

0
Conto deposito

Dall’arrivo delle prime tipologie di conto deposito sul mercato italiano, oramai più di 10 anni fa, il panorama degli strumenti di risparmio ad alta remunerazione si è arricchito in maniera varia ed eterogenea, permettendo così a chiunque di poter trovare al suo interno il prodotto che potesse soddisfare in maniera più dedicata le proprie esigenze di risparmio.

Ma sapete esattamente che cos’è il conto deposito? E perché tutti ne parlano ancora come se fosse una delle migliori opportunità in cui allocare una parte della propria liquidità?

Fitness e palestra: come scegliere l’abbigliamento sportivo da uomo migliore

0

Chi frequenta più o meno assiduamente fitness club e palestra sa bene quanto sia importante adottare il giusto abbigliamento sportivo da uomo. D’altronde, se i capi utilizzati vi fanno sentire a disagio negli allenamenti, è molto più probabile che possiate essere indotti a smettere, o sentirvi impacciati o limitati in ciò che potete fare o non fare durante il proprio esercizio fisico. Ma quale è l’abbigliamento sportivo “perfetto”?

Una giornata a Milano

0
Una Gioranta a Milano

Se passi solamente un giorno a Milano, ti consiglio di seguire questo itinerario per non perderti nulla: visitare i monumenti storici e le vie dello shopping sono i must di Milano.

La prima tappa è la Basilica di San Lorenzo, una delle più antiche chiese di Milano. Quindi, raggiungere a piedi la Basilica di Sant’Ambrogio, una chiesa notevole consacrata nel 379 con un aspetto insolito. Sbircia dentro per vedere il suo enorme atrio, le tombe e gli oggetti archeologici che sono ospitati qui. Prosegui fino alla chiesa domenicana del XV secolo, elencata nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Questa chiesa è un must perché mostra il famoso murale chiamato L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Il muro con il dipinto rimase in piedi anche dopo che la chiesa fu gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale. Puoi vederlo nel museo adiacente alla chiesa, non dimenticarti di prenotare il biglietto in anticipo.

Dopodiché, spostati nel centro di Milano ed esplora il Castello Sforzesco, un edificio rinascimentale del XV secolo circondato da enormi mura. Originariamente costruito come residenza del duca di Milano, ora ospita molti musei interessanti. Dopo aver lasciato il castello, cammina fino al Duomo di Milano passando per il famoso Teatro alla Scala. La cattedrale è un vero gioiello e vale la pena visitarla nonostante le lunghe code. Una volta dentro, le numerose statue di marmo ti toglieranno il fiato.

La tua ultima fermata è il Palazzo Reale. Risalente al Medioevo, oggi ospita un museo con molte interessanti mostre di arte moderna. Per concludere la giornata, passeggia su una delle cinque strade che compongono il prestigioso quartiere Quadrilatero della Moda – Via della Spiga. Fai una passeggiata qui, anche se non stai comprando nulla, questa stretta strada pedonale è fiancheggiata da belle case storiche.

Se rimani a dormire potresti concludere la tua giornata andando in uno dei migliori locali di Milano ossia il Bobino o il B38, in queste due discoteche potrai fare l’aperitivo, cenare e dopo ballare ascoltando musica suonata dai migliori dj di Milano.

Casino online aams: un mercato in continua espansione

0
casino
casino

Quello dei siti di casino online è un mercato nato meno di dieci anni fa, nel 2011. Fu proprio in quell’anno che il Governo votò per una finanziaria che liberalizzava il mercato del gioco online a distanza, di fatto autorizzando operatori privati ad aprire casino virtuali legali in Italia. Da allora decine di operatori si sono affacciati sul mercato italiano. Si possono scoprire i nuovi casino online su casinoonline.srl, uno dei siti specializzati nel settore gambling online. Quello che emerge da una veloce analisi del mercato del gambling italiano è che questo tipo di siti continua ad aumentare in numero, con un incremento progressivo ed esponenziale. Il mercato infatti era composto di una manciata di operatori nel 2011, mentre oggi sono disponibili decine di casino online per i giocatori. Un mercato florido ed in continua espansione infatti attira nuovi operatori verso il mercato italiano, ed un numero sempre maggiore di siti di casino online sono disponibili per gli appassionati del gioco.