A Ercolano è STEM*LAB DAY

Istituto Comprensivo 3 ad indirizzo musicale “De Curtis – Ungaretti” di Ercolano

Il Festival delle discipline scientifiche, tecnologiche e matematiche tra i banchi di scuola

Dalla simulazione dell’eruzione del Vesuvio, al viaggio di Ulisse in versione robottino al simulatore del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, alla composizione di musica elettronica

31 maggio 2022, ore 10.30 – 13.30 – Parco dell’I.C.3 di Ercolano

Preside Cagnazzo: «Una metodologia didattica avveniristica, creativa e multi-sensoriale»

CAMPANIA. È una didattica innovativa, creativa, multi-sensoriale. Le discipline scientifiche, tecnologiche e matematiche arrivano, così, sui banchi di scuola dell’Istituto Comprensivo 3 “De Curtis – Ungaretti” di Ercolano. Protagonisti i bambini ed i ragazzi dai 3 ai 13 anni. I progetti realizzati infatti dagli alunni della scuola dell’Infanzia, della Primaria e della Secondaria saranno in mostra in occasione dello STEM*LAB DAY, il festival delle discipline STEM, martedì 31 maggio dalle ore 10.30 alle 13.30.

“Lo STEM*LAB DAY è un vero e proprio festival in cui i nostri allievi, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado, metteranno in scena i prodotti e gli esperimenti al termine dell’attività didattica tesa ad approfondire le discipline scientifiche, tecnologiche e matematiche – dichiara il dirigente scolastico, Prof.ssa Laura Patrizia Cagnazzo – Si tratta di nozioni scientifiche trasmesse in forma embrionale, adattate alle diverse fasi dello sviluppo dei nostri ragazzi. Non sono molte le scuole che aderiscono a tale progettualità, perché si tratta di una metodologia di apprendimento e di didattica innovativa ed avveniristica. Nel nostro Paese si assiste in questo periodo ad una forte sensibilizzazione verso le discipline scientifiche, in particolare nell’ottica della parità di genere, tra uomini e donne. È un percorso innovativo, che inizia dalle nozioni più semplici, a partire dal gioco per i più piccolini, con lezioni importanti sul Coding”.

Evoluzione delle Stem sono le STEAM, con l’inserimento tra le discipline scientifiche anche di un’altra componente, che è l’Arte.

“Un’esperienza meravigliosa che al “De Curtis – Ungaretti” di Ercolano si è tradotta in un progetto di creazione di musica strumentale anche con i bambini della scuola primaria, con l’utilizzo di tecnologie e software informatici e dell’intelligenza artificiale”, insiste la Preside Cagnazzo.

Un’attività laboratoriale pioneristica. I piccoli delle classi dell’infanzia presenteranno la simulazione dell’eruzione del Vesuvio. Il viaggio di Ulisse sarà riprodotto attraverso un robottino. E ancora composizione di musica elettronica digitale, astronomia, i giochi LEGO® robotizzati, la cucina con le STEM diventerà creativa, tra miscugli, ingredienti, colore e tanta fantasia e ci si potrà immergere nell’esperienza del Museo Archeologico Virtuale MAV di Ercolano attraverso i simulatori.

“La Scuola si inserisce in questo nuovo approccio alle discipline STEM per imparare a vivere la contemporaneità e a leggere il mondo in cui viviamo – continua la dirigente Laura Patrizia Cagnazzo –  Siamo già al terzo anno, è un metodo didattico work in progress, con il coinvolgimento di giovani ingegneri e informatici, associazioni, università e ricercatori del Cnr”.

E aggiunge la dirigente Cagnazzo“L’obiettivo è cambiare marcia nella scuola. Il significato profondo è imparare facendo, sviluppare conoscenze, ma anche competenze. Le maestre dell’infanzia lavorano con le tecnologie Coding. Un esempio è stata la giornata dedicata alle api, per far comprendere il percorso che esiste dalle palline di polline al vasetto di miele. I piccolini, inoltre, si divertono da morire. Lo stesso per la festa dell’acqua, dalle goccioline simboleggiate da piccole coroncine, fino a formare la cascata per spiegare come funziona il ciclo dell’acqua. Insegnare attraverso il gioco sviluppa un approccio naturale alla complessità del mondo che ci circonda. Si tratta di bambini dai 3 ai 5 anni, per cui è essenziale la dedizione e la cura di tutti gli insegnanti perché è un approccio metodologico molto complesso. Dopo il festival STEM, il prossimo 1 giugno avremo il concorso di musica, con le corali dei bambini. In un anno di ritorno di didattica in presenza abbiamo realizzato progetti incredibili, dopo due anni di distanziamento. Per questo ringrazio profondamente coloro che hanno reso possibile tutto ciò, la classe docente, il personale amministrativo e tutti i collaboratori dell’I.C.3 “De Curtis – Ungaretti” di Ercolano, i tutor esterni e le associazioni e un grazie particolare alla professoressa Anna Parigino, animatrice digitale e coordinatrice di tutto l’evento”.

Saranno presenti allo STEM*LAB DAY il responsabile del progetto STEM*LAB Campania Massimo Colucciello, la coordinatrice per la Campania Lucia Basso, il sindaco di Ercolano Ciro Bonajuto, l’assessore all’istruzione Anna Giuliano e i genitori dei bambini. Tra le realtà esterne coinvolte nell’implementazione dei progetti, che hanno interagito con i tutor della scuola, anche PAAdviceFabLab, l’istituto I.S. Ferraris, la Bemotion e il Museo Archeologico Virtuale MAV di Ercolano.

La ROAD MAP dello STEM*LAB DAY, in programma il 31 maggio, prevede un itinerario articolato tra i vari stand. Nel dettaglio:

1.      Sperimentiamo: “Cannone ad aria”, “Lanciarazzi di carta” e “L’aria esiste”

2.       “Dall’elettricità alla robotica”

3.      “Kooking with STEM”, laboratorio di cucina creativa. Miscugli, ingredienti, colore e tanta fantasia

4.      “Un’esplosione di emozioni – Tra colori e saperi”, simulazione dell’eruzione vulcanica

5.      Alfabetizzazione informatica

6.      “Musica digitale”

7.      “Creatività con Scratch” per realizzare storie interattive, animazioni e giochi.

8.      “Makey Makey”.

9.       “Arte e realtà virtuale – MAV”: per l’occasione tutti i presenti potranno provare l’esperienza della realtà virtuale proposta dai simulatori del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano.

10.  Astronomia: “L’orologio solare”.

11.   “Briks4kids” – Lab Lego sull’utilizzo e le potenzialità dei famosi mattoncini LEGO®.

12.  “Il viaggio di Ulisse”: coding e robotica – Riproduzione del viaggio di Ulisse grazie ad un robottino.

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Don`t copy text!