Home Italia Corte Costituzionale: “L’obbligo vaccinale per i sanitari è legittimo”. Bassetti. “Sulla liceità...

Corte Costituzionale: “L’obbligo vaccinale per i sanitari è legittimo”. Bassetti. “Sulla liceità nessun dubbio”

Pubblicità
Condividi

Le ragioni e speranze di chi era nettamente contrario all’obbligo vaccinale e alle misure restrittive adottate dal governo Draghi, green pass compreso, vengono annichilite dalla sentenza della Corte Costituzionale di ieri secondo la quale è salvo l’obbligo vaccinale anti-Covid introdotto dal governo Draghi nel 2021 per alcune categorie professionali e gli over 50.

La Corte Costituzionale ha ritenuto inammissibile, per ragioni processuali, la questione relativa alla impossibilità, per gli esercenti le professioni sanitarie che non abbiamo adempiuto all’obbligo vaccinale, di svolgere l’attività lavorativa, quando non implichi contatti interpersonali.

Pubblicità

Sono state ritenute invece non irragionevoli, né sproporzionate, le scelte del legislatore adottate in periodo pandemico sull’obbligo vaccinale del personale sanitario”. 

“Ugualmente non fondate – fa sapere l’Ufficio comunicazione e stampa della Corte costituzionale, in attesa del deposito delle sentenze – sono state ritenute, infine, le questioni proposte con riferimento alla previsione che esclude, in caso di inadempimento dell’obbligo vaccinale e per il tempo della sospensione, la corresponsione di un assegno a carico del datore di lavoro per chi sia stato sospeso; e cio’, sia per il personale sanitario, sia per il personale scolastico”.  

Consulta – Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, a 24 Mattino su Radio 24: Mai avuto dubbi su liceità obbligo vaccinale

“Sulla liceità, io come tutti i medici seri italiani, non ho mai avuto nessun dubbio. – ha dichiarato Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, a 24 Mattino su Radio 24. – Dispiace che ci voglia la conferma dei giuristi per una decisione che era stata a tutti gli effetti una decisione di tipo medico sanitario. Credo che adesso si arrivato il momento di non guardare più indietro e di guardare esclusivamente avanti, sapendo che quando fai l’operatore sanitario, quando fai il medico hai una responsabilità diversa rispetto a quello che ha un cittadino normale che è quella anche di dare l’esempio, oltre che di proteggere te stesso in maniera diversa di come devono essere protetti gli altri cittadini. Mi auguro che da ora in poi si guardi solo avanti e si finisca di guardare sempre solo indietro”. Lo ha detto

Pubblicità

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!