Categorie
Salute

L’Endocrinologia padovana sale in cattedra: competenze ed esperienza a disposizione degli esperti europei

Padova, 26 ottobre 2016 – La scuola padovana di Endocrinologia protagonista in Europa con il corso “Acromegaly: a problem-solving practical approach”.

Il 28 e 29 ottobre i massimi esperti italiani ed europei di patologie ipofisarie si riuniranno al Palazzo della Salute di Padova per un importante appuntamento didattico: un corso dedicato all’acromegalia, patologia rara e “difficile” ma che negli ultimi anni sta vedendo importanti sviluppi dal punto di vista diagnostico e terapeutico.

«L’acromegalia è caratterizzata da un quadro clinico peculiare legato all’esposizione del corpo a un aumento cronico e non controllato di ormone della crescita, GH, e di IGF1 secreto dal fegato, aumento causato da un tumore, di solito un adenoma, della ghiandola ipofisaria – spiega Roberto Vettor, Direttore della Clinica Medica III dell’Università degli Studi di Padova.

«La terapia d’elezione è la chirurgia, le cui probabilità di successo sono però limitate – sottolinea Marco Boscaro, Direttore della Clinica di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Padova e Professore ordinario di Endocrinologia all’Università degli Studi di Padova – quando l’intervento chirurgico riesce solo parzialmente ad asportare l’adenoma o si rivela un insuccesso, si associano le terapie mediche che attualmente offrono un’ampia gamma di opzioni farmacologiche».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.