Suicidio imprenditore a Pordenone. Escluso da appalto si uccide

ambulanza
ambulanza

Quel Caffé letterario che gestiva da 12 anni era tutta la sua vita. Giovanni Scrizzi, 59 anni, aveva fatto una buona offerta per continuare a condurre la gestione di quel Caffé “Al Convento”, punto di riferimento culturale di Pordenone di proprietà del Comune, situato nel complesso dell’ex Convento di S.Francesco, ribattezzato “La Cittadella della Cultura” e dove erano passati personaggi come Lucio Dalla, Vittorio Sgarbi e tante, tantissime persone del campo dell’arte, cultura e spettacolo.
Purtroppo però la burocrazia e una semplice e fatale dimenticanza lo hanno escluso da quell’appalto per lui prezioso. Una semplice fotocopia della carta d’identità dimenticata e che invece doveva esserci in quella dannata busta dell’offerta.
Ambulanza
Giovanni Scrizzi, autore tra l’altro di un manuale sulla Sauna e degli Olii essenziali, è stato trovato morto all’interno dell’auto a Cordenons, sul greto del fiume Meduna. I suoi amici spiegano che Giovanni non riusciva a darsi pace per quella fatale dimenticanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.