Home Salute PROTESI D’ANCA E GINOCCHIO CON TECNICA ROBOTICA. IL PRIMATO NAZIONALE È DEL...

PROTESI D’ANCA E GINOCCHIO CON TECNICA ROBOTICA. IL PRIMATO NAZIONALE È DEL CHIRURGO ORTOPEDICO VERONESE PIERGIUSEPPE PERAZZINI

866
0
SHARE
Dott.Perazzini
Il Dott Perazzini

Il chirurgo ortopedico Piergiuseppe Perazzini, pioniere della robotica per protesi d’anca e ginocchio fuori dagli Stati Uniti, festeggia i suoi primi 3mila interventi e detiene il primato nazionale.

Oltre 2mila interventi di protesi d’anca e ginocchio in chirurgia robotica per il pioniere della metodica il chirurgo ortopedico Piergiuseppe Perazzini di Verona. Detentore del primato italiano di interventi di implantologia di protesi d’anca e ginocchio con tecnica robotica. A dirlo sono i dati diffusi dall’azienda Stryker, madre della tecnologia “Mako”, relativi al 2018.

Nel corso dell’anno, fino al 31 agosto, sono stati 5mila gli interventi totali realizzati in Italia e di questi 2164 dal dottor Perazzini nella Clinica San Francesco di Verona. Un primato che il veronese Perazzini detiene ormai dal 2011 quando fu lui stesso a effettuare il primo intervento di impianto protesico di ginocchio fuori dagli Stati Uniti.

Le competenze e la lunga esperienza del dottor Perazzini lo hanno fatto diventare il massimo esperto del settore a cui i colleghi si rivolgono per imparare ad usare i robot. Laboratori tecnici, live surgery, lezioni frontali così Perazzini fa scuola in Italia e all’estero. Grazie all’esperienza e alle competenze è diventato il fulcro attorno a cui ruotano tutti quei professionisti che vogliono imparare ad usare e a perfezionarsi nell’utilizzo dei robot Mako all’interno della sala operatoria come unico strumento al mondo in grado di operare per sostituire una protesi di anca e ginocchio. Gli interventi di protesi di anca e ginocchio del dottor Perazzini della sua equipe sono noti anche per la caratteristica di mini invasività, ovvero di conservazione dei tessuti, questo garantisce ancora di più un recupero veloce del paziente post operatorio. Lo staff della Clinica San Francesco, ha inoltre stabilito un altro primato, infatti è riuscito, a differenza di quanto si sosteneva tra esperti di robotica protesica, a effettuare l’intervento di impianto di protesi d’anca con accesso per via anteriore, riducendo così ulteriormente il post operatorio e regalando al paziente la possibilità di muoversi da subito.

La chirurgia protesica robotica è ormai una realtà consolidata nel nostro paese, il dottor Piergiuseppe Perazzini, ne è il suo più autorevole rappresentante per questo ha ritenuto fondare il CORE, Centro di ortopedia robotica europeo, accreditato come il centro ufficiale in Europa di Addestramento per l’ artroplastica parziale e totale di anca e ginocchio (MAKOplasty) dalla Mako Surgical, ed è diventando un punto di riferimento e scuola di formazione per i chirurghi ortopedici di tutto il mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here