Home Italia Covid, obbligo tampone per arrivi da Cina. L’Ordinanza dei Ministro della Salute

Covid, obbligo tampone per arrivi da Cina. L’Ordinanza dei Ministro della Salute

Le norme dell'ordinanza che impone determinati obblighi a chi fa ingresso dalla Cina

Il Ministro della Salute Orazio Schillaci
Pubblicità
Condividi

L’ordinanza del Ministro Schillaci

Il 29 dicembre 2022 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza del Ministro Schillaci intitolata “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’epidemia da COVID-19 concernenti gli ingressi dalla Cina. (22A07435)“.

Secondo quanto si apprende dalla lettura del provvedimento si ordina per tutti i soggetti in ingresso dalla Cina:

Pubblicità
  • L’ obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli, della certificazione di essersi sottoposti, nelle settantadue ore antecedenti l’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare, o, nelle quarantotto ore antecedenti, ad un test antigenico effettuati per mezzo di tampone con risultato negativo;
  • L’obbligo di sottoporsi ad un test antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, ovvero, qualora cio’ non fosse possibile, entro quarantotto ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento.
  • in caso di esito positivo del test antigenico, obbligo di sottoporsi immediatamente ad un test molecolare ai fini del successivo sequenziamento e ad isolamento fiduciario nel rispetto della normativa vigente;
  • Infine l’ obbligo di effettuare un ulteriore test antigenico o molecolare con esito negativo per porre termine al periodo di isolamento.

Si chiarisce che le disposizioni NON si applicano ai minori di sei anni, ai membri dell’equipaggio e al personale viaggiante dei mezzi di trasporto di persone e merci, ai funzionari e agli agenti, comunque denominati, dell’Unione europea o di organizzazioni internazionali, agli agenti diplomatici, al personale amministrativo e tecnico delle missioni diplomatiche, ai funzionari e agli impiegati consolari, al personale militare, compreso quello in rientro dalle missioni internazionali, e delle Forze di Polizia, al personale del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e dei Vigili del fuoco nell’esercizio delle loro funzioni.

Ministro Schillaci firma ordinanza per tamponi obbligatori ai passeggeri in arrivo dalla Cina

“Ho disposto, con ordinanza, tamponi antigenici Covdi19 obbligatori, e relativo sequenziamento del virus, per tutti i passeggeri provenienti dalla Cina e in transito in Italia. La misura si rende indispensabile per garantire la sorveglianza e l’individuazione di eventuali varianti del virus al fine di tutelare la popolazione italiana. Riferirò più dettagliatamente nel corso del Consiglio dei Ministri convocato oggi”.

E’ quanto ha dichiarato il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, il 28 dicembre 2022.

Malpensa: 52% di contagiati da Covid su volo da Pechino

Nel giorno di Santo Stefano dei 120 passeggeri che viaggiavano sul volo Pechino-Malpensa proveniente dalla Cina atterrato alle 18.55 nello scalo di Milano Malpensa, 62 sono risultati positivi a Covid (52%).

E’ quanto ha riferito l’Assessore al welfare di Regione Lombardia, Guido Bertolaso, che in conferenza stampa ha aggiunto: “Sono numeri che devono far riflettere“.

Poi ha chiarito “non è stata un’iniziativa sbagliata o azzardata, come si vede dai numeri significativi che stanno a testimoniare che in Cina in questo momento c’è sicuramente un’ondata epidemica in corso, anche se non sappiamo ancora quali sono le varianti responsabili“.

La Lombardia anche in questo caso è stata la prima regione a livello mondiale che ha preso questa iniziativa. Un esercizio utile, tanto che Schillaci ne riferisce al cdm” ha aggiunto Berlolaso.

Qui la conferenza stampa dell’Assessore Bertolaso https://fb.watch/hIan70XA0V/

La disposizione sullo screening a Malpensa

L’Ats dell’Insubria, alla luce dell’aumento dei contagi in Cina, ha richiesto lo screening Sars Cov-2 per chiunque arrivi dalla Cina in aeroporto Milano Malpensa.

La disposizione è attiva dal 26 dicembre e sarà operativa fino al 30 gennaio 2023.

Lo screening è stato disposto a causa dell’aumento dei contagi da Covid in Cina.

Chiunque si è collegato al sito dell’aeroporto di Malpensa ha potuto leggere il seguente avviso

"Gentile Cliente, a seguito di una nuova normativa Covid-19 la informiamo che, all'arrivo a Malpensa, è consigliato effettuare un tampone antigenico molecolare per tutti i passeggeri e gli operatori provenienti dalla Cina. Il presente regolamento è immediatamente valido fino al 30 gennaio 2023. Per ulteriori informazioni visitare il sito di viaggi Viaggiaresicuri."

Anche Roma Fiumicino ha ripreso i test

Anche all’Aeroporto Roma Fiumicino si riparte con i test anticovid sui passeggeri in arrivo dalla Cina.

Lo ha annunciato il 28 dicembre 22 l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato nella cui nota si apprende che “in attesa delle disposizioni nazionali riprendono i test all’aeroporto internazionale di Fiumicino per i voli che provengono dalla Cina“. Inoltre “i test si svolgeranno con le consuete modalità, sotto la supervisione dell’Istituto Spallanzani e con il supporto delle Uscar regionali“.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!