Categorie
Salute

Tumori cerebrali più negli uomini che nelle donne, grazie alla proteina RB

Cervello umano
Cervello umano

Un recente studio, condotto dai ricercatori della Washington University di St. Louis, nel Missouri, ha trovato una spiegazione del perché alcuni tipi di tumori cerebrali sono prevalentemente più comuni negli uomini che nelle donne. I ricercatori, attraverso alcuni esperimenti, hanno verificato che le donne risultano più protette rispetto agli uomini dall’insorgenza di alcuni tipi di tumore al cervello grazie ad una proteina, la proteina retinoblastoma (RB), che aiuta a ridurre il rischio di cancro, e che risulta essere meno attiva nelle cellule del cervello maschile.

“Questa è la prima volta che qualcuno sia riuscito ad individuare una differenza legata al sesso che influenza il rischio di tumore ed è intrinseco alle cellule, e questo è molto emozionante”, ha dichiarato l’autore della ricerca, Joshua Rubin, MD, PhD, in una nota stampa. “Questi risultati suggeriscono che dobbiamo tornare indietro e guardare a più percorsi legati al cancro, controllando anche le differenze di sesso. Distinzioni di sesso, a livello della cellula possono non solo influenzare il rischio di cancro, ma anche l’efficacia dei trattamenti.”
I risultati della ricerca, pubblicati nel Journal of Clinical Investigation (JCI), hanno dimostrato che la proteina RB è meno attiva nelle cellule cerebrali maschili che in quelle femminili, e ciò può spiegare perché gli uomini sono più esposti all’insorgenza di tumori cerebrali, come ad esempio il glioblastoma, la forma più aggressiva di tumore al cervello.
Lo studio fornisce ai ricercatori una migliore comprensione dei meccanismi attraverso i quali il cancro si sviluppa e si diffonde, che possono aiutarli a sviluppare terapie più efficaci ed eseguire studi clinici mirati.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.