Home Economia Obbligazioni nei mercati emergenti. Un altro anno di divergenze?

Obbligazioni nei mercati emergenti. Un altro anno di divergenze?

Pubblicità
Condividi

a cura di Lauréline Renaud-ChatelainFixed Income Strategist di Pictet Wealth Management

Come le loro controparti nei mercati sviluppati, le obbligazioni dei mercati emergenti (EM) hanno generalmente registrato rendimenti totali negativi nel 2022 a causa dell’aumento dei rendimenti, che ha colpito in modo particolare le obbligazioni societarie EM denominate in dollari. Tra i mancati pagamenti degli interessi da parte delle società russe e i default dei costruttori immobiliari cinesi, nel 2022 il tasso di default è stato elevato (in media del 12,7%) per le obbligazioni EM high yield (HY), con un picco del 40,4% per le HY asiatiche in ottobre.

Pubblicità

Continuiamo a preferire gli elevati rendimenti offerti dalle obbligazioni societarie EM investment-grade (IG) in dollari, in particolare quelle asiatiche, che potrebbero beneficiare della riapertura della Cina. Prevediamo che quest’anno le obbligazioni societarie IG asiatiche registreranno un rendimento totale positivo a una cifra, grazie al forte carry. Riteniamo, inoltre, che i crediti asiatici siano meno esposti alla contaminazione rispetto ad altri crediti EM se gli spread creditizi si allargano nei mercati sviluppati.

Nonostante il recente rally delle valute EM nei confronti del dollaro USA, riteniamo che sia ancora troppo presto per ritenere conclusa la fase di rafforzamento del dollaro. Pertanto, rimaniamo neutrali e selettivi quando si tratta di obbligazioni sovrane EM in valuta locale, ma riteniamo che molte Banche Centrali dei Paesi emergenti potrebbero interrompere presto il loro ciclo di rialzi.

Prevediamo che i rendimenti delle obbligazioni sovrane in valuta locale degli EM finiranno l’anno in leggero calo (dal 6,6% al 6,5% secondo l’indice JP Morgan GBI-EM Global Diversified dell’11 gennaio), non escludendo forti rally nella prima metà del 2023. In linea con la nostra posizione complessiva sulle obbligazioni EM in valuta locale, manteniamo una posizione neutrale sulle obbligazioni sovrane cinesi in renminbi, poiché monitoriamo i segnali di ripresa dell’economia cinese.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!