Home Economia GAM: il 2023 sarà l’anno dei Cat Bond

GAM: il 2023 sarà l’anno dei Cat Bond

Pubblicità
Condividi

A cura di Nelson Seo, gestore della strategia Cat Bonds di GAM 

Le obbligazioni catastrofali (cat bond) e i titoli insurance-linked (ILS) hanno registrato un notevole ampliamento degli spread nel 2022 che, secondo noi, delinea per il 2023 lo scenario di investimento migliore nella storia del mercato ILS. L’ampliamento degli spread dipende dal notevole squilibrio tra domanda e offerta in campo riassicurativo che dovrebbe durare anche dopo il 2023. Per quanto la fase di hard market abbia caratterizzato l’intero 2022, la tempesta provocata dall’uragano Ian a fine settembre ha favorito ulteriormente gli investitori in ILS.

Pubblicità

La domanda di riassicurazione da parte degli assicuratori primari (soprattutto negli Stati Uniti) è aumentata molto, anche a causa della rapida inflazione dei costi di manutenzione e sostituzione, e non dà cenni di flessione. Nel contempo, l’offerta di riassicurazione è in diminuzione da un paio d’anni a causa delle perdite tecniche e delle garanzie bloccate, della notevole riduzione della capacità di retrocessione e del ridimensionamento della situazione patrimoniale dei riassicuratori. I broker stimano un divario di 40-80 miliardi di dollari tra domanda e offerta del settore assicurativo, e non si aspettano che tale divario venga colmato nel medio termine.

Mentre l’uragano Ian ha creato ulteriore stress nel mercato degli uragani in Florida, dove già si rileva l’aumento dei premi e la riduzione della capacità, gli spread si stanno ampliando molto anche in altri rami, il segnale che siamo veramente in una fase di hard market. Inoltre, l’interesse record che si prevede per le emissioni di obbligazioni catastrofali nel 2023 creerà una situazione rara, in cui i vincoli di capacità non costituiranno un problema come in passato per i sottoscrittori di fondi.

Ricordiamo che i cat bond pagano cedole a tasso variabile; dunque, il rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti non farà altro che aumentare il loro rendimento complessivo nel 2023 (almeno per gli investitori in dollari).

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!