Categorie
Politica

Beppe Grillo attacca Napolitano. “Colpo di Stato. Mussolini ebbe più pudore”

Beppe-Grillo Sempre accesa la tensione tra opposizione e maggioranza sul tema delle riforme ed in particolare quella della nuova configurazione del Senato della Repubblica che a Palazzo Madama si sta traducendo da giorni in una attivià di ostruzionismo di un livello che l’Italia non conosceva da tanti anni.
Tra le voci dell’opposizione emerge quella del leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo che sul suo blog parla di “Colpo di Stato”. Nel post dal titolo “Aridatece er Puzzone” dove campeggia una foto a mezzo busto di Mussolini, Grillo scrive tra l’altro “Ora si vuole eliminare il Senato elettivo inserendovi i gerarchetti locali dei partiti e una Camera di nominati. Questo si chiama colpo di Stato. Mussolini ebbe più pudore. non lo chiamò “riforme”. Il regista di questo scempio è Napolitano – scrive ancora Grillo – che dovrebbe, almeno per pudore istituzionale,dimettersi subito e con il quale le forze democratiche non dovrebbero avere più alcun rapporto”.
“Il M5S non terrà d’ora in poi alcun contatto con un uomo che ha abdicato al suo ruolo garante della Costituzione.Si spera che anche le altre forze politiche si associno e lo isolino prima che sia troppo tardi”.

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.