Categorie
Italia

WWF: riparte il campo vigilanza ambientale e antibracconaggio

WWF
WWF

Roma, 8 aprile 2014 – Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con il campo di vigilanza ambientale delle guardie volontarie del WWF Italia nella provincia di Salerno che coinvolge decine di guardie volontarie venatorie WWF provenienti da tutta l’Italia e, in veste di osservatori, da tutti coloro che hanno a cuore la salvaguardia della Natura, in un’ operazione di vigilanza a 360 gradi che, dal 13 aprile all’11 maggio 2014, vedrà tutti i partecipanti impegnati notte e giorno in attività di antibracconaggio, lotta all’inquinamento ambientale, alla gestione illegale di rifiuti, contro gli abusi edilizi e gli scempi paesaggistici, vigilanza ittica e nei parchi e nelle tante importanti aree naturali protette della costa salernitana, fino alle aree del napoletano e di Avellino, oltre alle attività di sensibilizzazione, formazione e comunicazione.Visto il successo dello scorso anno torna la possibilità di partecipare anche per i volontari “non guardie WWF”, un’esperienza positiva e gratificante che offrirà la possibilità di sperimentare praticamente cosa sia la vigilanza ambientale affiancando le guardie durante il servizio, supportando la logistica del campo nelle numerose esigenze pratiche o realizzando blog, reportage fotografici e giornalistici per valorizzare il lavoro svolto.

Come di consueto il WWF Italia potrà contare sulla stretta e fattiva collaborazione di tutte le Forze dell’Ordine: Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia provinciale di Salerno e Corpo Forestale.

La sede operativa dove verranno ospitati i partecipanti è la sede del WWF Salerno sita in Via San Leonardo n.103. Per partecipare all’iniziativa in veste di volontario sarà necessario essere iscritti al WWF o iscriversi in occasione della partecipazione e compilare la scheda di partecipazione che potrà essere richiesta a salerno@wwf.it , oltre che fornire un documento di identità e un piccolo
contributo alle spese.
Chi volesse approfondire la conoscenza delle attività delle guardie volontarie del WWF Italia può consultare il Dossier (del dicembre 2012) “Guardie e ladri di natura”

Partecipando alle attività delle 300 guardie volontarie con la divisa del Panda, trascorrendo anche poche ore con loro, si potrà capire e condividere intensamente la passione che ripongono nel proprio “lavoro” (completamente volontario e gratuito), che li porta al fianco dei cittadini onesti e, soprattutto, ad aiutare chi non ha voce né mezzi per difendersi (gli animali, l’ambiente, la natura) e a vigilare sul rispetto della natura e delle regole, e a prevenire o contrastare gli illeciti ambientali.
Si ricorda che l’ammissione al campo è strettamente subordinata all’approvazione della richiesta di partecipazione da parte del Coordinamento Regionale del WWF Campania.

WWF Italia ONG ONLUS

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.