Home Rubriche Dai lettori Tribunale di Salerno

Tribunale di Salerno

29689
0
SHARE

Riportiamo integralmente.

“Che il Tribunale di Salerno avesse seri problemi nella gestione della giustizia è ormai palese da tempo, la conferma è arrivata stamane da un articolo apparso su un noto quotidiano locale che parla della protesta del personale delle cancellerie. La sez. Lavoro è in agitazione in quanto il nuovo orario di apertura degli uffici comporterà il definitivo collasso di una struttura in se già inadeguata.

Ed infatti il Tribunale, già al collasso per l’accorpamento delle soppresse sezioni distaccate, con l’avvento del processo telematico, collasserà definitivamente. Il problema coinvolge non solo il personale delle cancellerie, ma anche degli avvocati che ogni giorno devono far fronte ai disservizi di un apparato organizzativo obsoleto che è causa di notevoli e ulteriori ritardi dei processi.

I problemi sono non soltanto la mancanza del personale ma anche dei sistemi informatici ormai superati che non sono al passo con i tempi. Inoltre il personale non è stato sufficientemente istruito sull’utilizzo del PTC, le cancellerie non sono tutte attrezzate con sistemi e strumenti informatici adeguati, per cui i disagi sono tanti e si riversano sugli avvocati e, soprattutto, sui cittadini che reclamano la tutela dei loro diritti. Per non parlare  che la chiusura delle sezioni distaccate è stata fatta con  eccessiva  e frettolosa approssimazione, nel senso che sono state soppresse non solo le sezioni distaccate non funzionanti (come Montecorvino Rovella ).

Altre sezioni distaccate come quella di Eboli ad esempio, per la mole di contenzioso trattato, dovevano  essere oggetto di un profondo restyling, dotandola di una nuova struttura, ( a dir poco comico pensare ad un tribunale in un condominio)  di personale e di mezzi che ne avessero consentito funzionamento. In questo modo il carico di lavoro del vicino Tribunale di Salerno sarebbe stato alleggerito e, sicuramente sarebbero nati anche nuovi posti di lavoro. Purtroppo le Istituzioni hanno dimenticato che la Giustizia va amministrata nel nome del Popolo che uno Stato che non è in grado di tutelare e garantire i diritti dei suoi Cittadini non può considerarsi uno Stato di Diritto.”

AVV. ANNA SABATO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here