Categorie
Agroalimentare Economia

Startup, nasce in Campania l’hub per gli innovatori del cibo. Fmts Group lancia In Cibum Lab

La call del programma “Io ci credo” sarà presentata domani 28 febbraio alle 11 a Pontecagnano Faiano (Salerno)

Il mercato legato al cibo e, in particolare, all’innovazione applicata al cibo e al food related, è in costante crescita. Per alimentare e intercettare questo trend Formamentis Group, tra i più importanti player della formazione e della ricerca di personale in Italia, raddoppia la scommessa e dopo il lancio di “In Cibum”, la prima Scuola di Alta Formazione Gastronomica del Sud, rinnova il suo impegno nel settore con In Cibum Lab, tra i pochi incubatori in Italia specializzati nel settore. Aperto a imprese costituite o in fase di costituzione del settore food e foodtech, In Cibum Lab è un laboratorio di innovazione che mette insieme servizi di accelerazione imprenditoriale con l’opportunità di sperimentare soluzioni e idee grazie alle attrezzature della Scuola e grazie a uno strutturato network di competenze formato da docenti universitari, chef stellati, imprenditori e operatori del settore. L’hub ha sede presso l’avveniristica struttura di 4.000 metri quadrati di In Cibum a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno.

PRESENTAZIONE DELLA CALL DOMANI VENERDÌ 28 FEBBRAIO

La call per l’ammissione alla prima edizione sarà presentata domani presso la sede di In Cibum Lab, a Pontecagnano Faiano, Via Leonardo Da Vinci, 17/A, domani venerdì 28 febbraio 2020 alle ore 11:00 da Giuseppe Melara, presidente e Amministratore Delegato di FMTS Group, Valeria Fascione, Assessore alle Start up, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, ed Enzo Vizzari, coordinatore scientifico di In Cibum e Direttore delle Guide de L’Espresso.

I PARTNER

Partner dell’iniziativa alcune delle più importanti aziende italiane del settore: Illy, Electrolux Professional, Petra Molino Quaglia, Monograno Felicetti, D’Amico e Robo, già main sponsor della Scuola di Alta Formazione Gastronomica. Partner scientifico è l’Università di Salerno con il Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems.

guidare il progetto è Deborah Moriello. “Le imprenditrici italiane – afferma Deborah Morriello, coordinatrice di In Cibum Lab – sono preparate, hanno idee, tenacia e coraggio. Le donne ci sono e innovano, anche nel food. Si parla sempre più spesso di startup e innovazione, connubio che si fa sempre più attuale e interessante quando si intreccia con il tema dell’imprenditoria femminile. Basti pensare che nell’ultimo quinquennio il numero di startup guidate da donne, in Italia, è passato da 17 a 114, sestuplicandosi in un anno. Un hub dell’innovazione nell’ambito food nel Sud Italia vuole essere anche un propulsore per l’imprenditoria femminile, e il fatto che ci sia una donna alla guida di questo progetto è indicativo della filosofia che sta alla base di tutto il gruppo Formamentis

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.