Home Italia Mercatini Natalizi a Salerno. Lettera aperta della CLAAI e di CONFAGRICOLTURA al...

Mercatini Natalizi a Salerno. Lettera aperta della CLAAI e di CONFAGRICOLTURA al Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli

644
0
SHARE
foto Massimo Pica

La CLAAI Imprese di Salerno e la CONFAGRICOLTURA di Salerno intervengono sulla questione dei “Mercatini Natalizi” e scrivono una lettera aperta al sindaco Vincenzo Napoli. Di seguito, il contenuto del testo rivolto al primo cittadino.

“Egregio Sindaco del Comune di Salerno,

non è nostra volontà criticare le decisioni della sua Giunta e di un suo Assessore, ma le notizie pubblicate dalla stampa ci obbligano a chiarire alcuni aspetti della questione legata ai “Mercatini Natalizi” in città.

Abbiamo a lungo proposto e ragionato con l’Assessore all’Annona, che ci aveva espresso la sua volontà “politica” di non realizzare mercatini. Una decisione che non condividiamo, ma che rispettiamo; successivamente, però, abbiamo appreso che la nostra proposta riguardava il “food e beverage”, ma su questo punto va fatta una precisazione.

La nostra idea, infatti, era quella di realizzare un mercatino dedicato alla Magna Grecia con prodotti di Artigianato e di Agricoltura, da adattare al tema natalizio. Non riteniamo che tale tipologia di prodotti possa arrecare danno o entrare in concorrenza con il commercio locale, già fortemente colpito dalla crisi dei consumi e da problemi di cui, se vuole, possiamo discutere in altra sede.

Inutile dire che, come Lei certamente saprà, il nostro Mercatino ha rappresentato, negli ultimi dodici anni, un ulteriore attrattore turistico nel periodo delle Luci D’Artista.

L’Amministrazione Comunale ha, dunque, effettuato una scelta politica e noi, da cittadini e rappresentanti di organizzazioni intermedie, la rispettiamo.

Ci lascia, però, perplessi la scelta di posizionare una serie di casette (non sappiamo se è possibile definirlo mercatino) nel Sotto piazza della Concordia e, nello stesso tempo, secondo quanto appreso dagli organi di stampa, il litigio tra due Consiglieri in merito all’utilizzo degli spazi di Piazza Sant’Agostino. I Consiglieri dovrebbero lavorare per la città e certamente non per aree di controllo.

Ribadiamo la nostra disponibilità a collaborare con il Comune di Salerno per le prossime attività che intende programmare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here