Categorie
Salute

Lorenzin: Task Force sulla salute dei migranti

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, partecipando al Meeting informale Ue dei ministri della Salute, in corso ad Atene, sul tema dei flussi migratori ha dichiarato: “La frontiera del Mediterraneo non è un tema di solidarietà, non si tratta oggi di essere solidali con l’Italia, domani con la Grecia o ieri con Malta: è un problema dell’Europa. O l’Europa difende le sue frontiere o non è Europa, e perde la sua identità politica ed anche la sua influenza geopolitica nei confronti dell’area mediterranea o di quella africana. Per quanto riguarda la salute pubblica non possiamo essere paragonati ad altri flussi migratori, perché questo tipo di migrazione ha un alto livello di rischio, di contaminazioni ed epidemie. Stiamo facendo da soli un lavoro per conto di tutto il resto del continente, abbiamo bisogno di avere linee comuni, condivise e dobbiamo essere supportati. Abbiamo un sistema sanitario universalistico, diamo cure a tutti, senza guardare se siano regolari o irregolari, stiamo facendo anche un programma straordinario di assistenza ai minori che arrivano, prevenzione su malattie come la tubercolosi o la poliomielite, non è dunque possibile essere lasciati da soli, noi, greci e maltesi. Perciò d’accordo con il commissario europeo Tonio Borg lanciamo l’idea di una Task Force europea proprio sulla salute dei migranti e nel prossimo semestre italiano di Presidenza dell’Ue faremo un focus proprio sulla salute nel Mediterraneo, per affrontare il tema dei rapporti bilaterali con i paesi da dove provengono i flussi migratori. Anche se non possiamo negare che dopo la “Primavera araba” tutto ciò sia diventato molto difficile”.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.