Home Italia Il giorno della Concordia. Il relitto se ne va, l’Isola del Giglio...

Il giorno della Concordia. Il relitto se ne va, l’Isola del Giglio rinasce

Costa Concordia
Costa Concordia
Pubblicità
Condividi
Costa Concordia
Costa Concordia

E’ un giorno storico per l’Isola del Giglio. Il relitto della Costa Concordia ha preso il largo in direzione di Genova e gli isolani si riappropriano dell’integrità delle loro coste come la natura le aveva lasciate prima della tragedia in quel 13 gennaio 2012, quando la Concordia del Comandante Schettino vi fece naufragio. Anche se con qualche giorno di ritardo la partenza è divenuta una realtà.
In mattinata le prime fasi di spostamento della nave con la rotazione del relitto prima di 90 gradi, in modo da guardare l’Argentario, e poi di altri 90 gradi, per fare rotta a Genova.

Il tutto sotto gli occhi di centinaia di persone sul molo del porto del Giglio. Le sirene dei mezzi militari e civili presenti al Giglio salutano la partenza della Costa Concordia.
L’Isola ritorna quella di un tempo e tanti isolani possono festeggiare l’eliminazione di quello”ingombro” alla bellezza. “E’ una liberazione a un ingombro” ha detto don Lorenzo Pascuotti, parroco di Giglio Porto, dopo la benedizione della Concordia per l’ultimo viaggio verso Genova.
“Con tutto il rispetto per le vittime e i loro famigliari, ma lì c’era una cosa che non doveva esserci. Ora se ne deve andare”, ha concluso Don Lorenzo.
Conclusa la benedizione, le chiese del Giglio hanno suonato le campane per salutare il relitto in partenza. L’ultimo estremo saluto in risposta ad un “inchino” mal posto.
Dopodiché il relitto della Costa Concordia ha lasciato l’isola del Giglio ed è attualmente in navigazione verso Genova ad una velocità di 1,9 nodi. Due rimorchiatori oceanici, Blizzard e Resolve, trainano il relitto, accompagnato nel suo viaggio da una flotta di 14 navi e imbarcazioni d’appoggio con funzioni antincendio, monitoraggio cetacei, controllo ambientale e alloggiamento personale.
L’arrivo della Concordia a Genova per il suo definitivo smaltimento è previsto domenica prossima.

Pubblicità
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!