Categorie
Salute

Giornata mondiale contro il cancro. Tumore è primo killer nel mondo

Giornata mondiale contro il cancro
Giornata mondiale contro il cancro

Si celebra oggi, 4 febbraio 2014, la Giornata mondiale contro il cancro. In occasione di questa giornata l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Onu ha diffuso dati allarmanti. Secondo i dati diffusi oggi dal World Cancer Report 2014, il cancro, purtroppo, conquista il primato di killer mondiale, con 8,2 milioni di morti nel 2012, di cui circa 4,2 milioni compresi nella fascia di età tra i 30 e i 69 anni. Le notizie dunque non sono affatto confortanti, cresce infatti in modo impressionante anche il numero di casi, si prevede che nei prossimi 20 anni si svilupperanno circa 25 milioni di casi di tumore, un aumento pari al 75% dei casi di cancro nel mondo.Christopher Wild, direttore dell’IARC, ha dichiarato che “questi nuovi dati mandano un segnale forte circa la necessità di affrontare questo disastro che riguarda tutte le comunità e tutti i Paesi al mondo, senza eccezioni”. L’aumento dei tumori nel mondo rappresenta un grave ostacolo allo sviluppo e al benessere dell’intera umanità.

Secondo i dati del World Cancer Report l’aumento dei casi di tumore si sta registrando in particolare tra la popolazione più povera, si stima un incremento di quasi l’80% delle morti per cancro nelle aree meno sviluppate del mondo. Il report conferma l’esistenza di una diseguaglianza nella cura e nel controllo del cancro nei vari paesi.

La Giornata mondiale contro il cancro si propone dunque di sviluppare obiettivi e indicatori per misurare l’attuazione delle politiche e degli approcci per prevenire e controllare il cancro, aumentare la priorità accordata al cancro nell’agenda dello sviluppo globale e promuovere una risposta globale al cancro. Cary Adams, Chief Executive Officer, dell’Union for International Cancer Control, ha sottolineato che i governi devono riconoscere che il cancro rappresenta un crescente problema per il proprio paese e tutti devono attivarsi per fermare le morti prevedibili ed evitabili con lo sviluppo e l’implementazione di un piano nazionale che includa misure di prevenzione e diagnosi precoce.

Più del 60% dei casi di cancro del mondo si verifica in Africa, Asia, Centro e Sud America, e queste aree rappresentano circa il 70% dei decessi per cancro nel mondo. Il Report rileva che i tumori più comuni che si verificano sono il cancro al polmone, il cancro al seno, e cancro all’intestino. Dopo il cancro al polmone, che è il più letale fra tutti, la maggior parte delle morti per cancro sono state causate dal cancro al fegato e allo stomaco.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.