Home Salute Correre solo 5 minuti al giorno aiuta a vivere più a lungo

Correre solo 5 minuti al giorno aiuta a vivere più a lungo

corsa
Pubblicità
Condividi

corsaCorrere aiuta a vivere più a lungo ed allontana il rischio di morire a causa di malattie cardiache. E’ quanto emerge da uno studio condotto da Duck-chul Lee, professore di kinesiologia alla Iowa State University. Secondo Lee, le persone non hanno bisogno di correre molto per ottenere questi benefici per la loro salute, basta poco, solo 5 o 10 minuti al giorno a passo lento. Le persone che nel loro tempo libero si dedicano al jogging, anche per un breve percorso, tendono ad avere un minor rischio di morte per malattie cardiache o per qualsiasi altra causa rispetto a chi conduce una vita sedentaria.

Dallo studio, durato 15 anni, non è emerso con certezza se la maggiore durata della vita sia direttamente causata dalla corsa, ma i ricercatori sono stati in grado di dimostrare un forte legame tra la buona abitudine di correre, anche per soli 5 minuti al giorno, e l’allungamento della vita. Ci potrebbero essere altre ragioni per cui chi fa jogging vive più a lungo, così come potrebbe essere che sono proprio le persone più in salute a scegliere di correre per mantenersi in forma, ha osservato l’autore dello studio.

Pubblicità

Lo studio ha coinvolto più di 55.000 adulti di età compresa tra 18 e i 100 anni, che sono stati seguiti per un periodo di 15 anni per determinare se esiste una relazione tra la corsa e la longevità. Circa un quarto di questo gruppo erano corridori. I partecipanti sono stati invitati a compilare un questionario sulle loro abitudini e i ricercatori hanno tenuto traccia di coloro che sono morti durante il periodo di studio.

Ne è emerso che anche i corridori meno accaniti avevano ricevuto benefici significativi. Correre per da 30 minuti a 59 minuti a settimana, il che equivale a soli 5 a 10 minuti al giorno, è stato associato ad un rischio del 28% più basso di morte ed al 58% di riduzione del rischio di morte per malattie cardiache, rispetto al non fare alcun tipo di esercizio fisico.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Journal of American College of Cardiology.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!