Claudia Megrè: “Parlami in Napoletano” – Il Bilinguismo Musicale che Abbraccia Napoli

Condividi

“Parlami in napoletano” è il nuovo singolo di Claudia Megrè, in uscita il venerdì 13 ottobre, sotto l’etichetta NyNa City 91 Records, con distribuzione di Fenix Music. Questa canzone riflette in modo magistrale il colorato e melodico contesto napoletano, celebrando l’identità e l’eredità culturale della città.

Napoli è un luogo che negli ultimi tempi è diventato sempre più presente nella cultura mainstream, grazie a serie TV, film, e trasmissioni televisive. La città è anche conosciuta per essere la patria della canzone italiana, un’arte che ha un posto speciale nei cuori degli italiani. Claudia Megrè, con il suo nuovo singolo “Parlami in napoletano”, rende omaggio a questo straordinario bilinguismo culturale che caratterizza Napoli.

Questa canzone rappresenta un dialogo tra lingua italiana e napoletana. Claudia Megrè gioca in modo intelligente con il bilinguismo, offrendo una canzone principalmente in italiano, ma arricchita da accenti di lingua napoletana. Questo approccio raffinato cattura perfettamente l’anima della città e dimostra come le due lingue possano coesistere armoniosamente.

L’artista ha collaborato con Antonio De Carmine Principe (Principe & Socio M.), cantautore, musicista e produttore, per creare questa canzone unica. Questa collaborazione è stata un ritorno alle radici per Claudia, che da giovane calcava i palchi insieme a suo padre. Il brano è stato prodotto dall’etichetta NyNa City 91 Records, fondata da Antonio De Carmine insieme a Victoria Mellon e Giuseppe Corvino.

“Parlami in napoletano” è un inno al bilinguismo di Napoli. Questa canzone è una potente espressione delle emozioni umane e della lotta contro il dolore. La canzone riflette sulla solitudine e l’isolamento, riconoscendo che in molte occasioni viviamo la vita da soli, anche quando siamo in compagnia.

L’artista Claudia Megrè dichiara: “Parlami in napoletano: inaspettato, come i regali più belli che la vita ti riserva, mi sono ritrovata in un vortice di emozioni e ho ripreso a danzare tra nuova musica e parole”. Queste parole rivelano la potenza dell’arte nel permetterci di esorcizzare il dolore, una caratteristica fondamentale dell’espressione umana.

La continua alternanza tra italiano e napoletano è uno dei punti di forza della canzone. La lingua napoletana è famosa per la sua sonorità e ritmo unici, che non possono essere completamente catturati dalla lingua italiana. Claudia Megrè è riuscita a rendere omaggio alla sua eredità culturale e musicale attraverso questa straordinaria canzone.

Il videoclip di “Parlami in napoletano” è stato diretto da Daniele Tofani e prodotto da Bad Boss Production, con la produzione esecutiva di Francesco Stoia. Il video offre un’immersione visiva nell’incantevole cultura di Napoli, mettendo in risalto il suo lato multilingue.

In definitiva, Claudia Megrè attraverso “Parlami in napoletano” celebra la ricca cultura e il patrimonio musicale di Napoli, dimostrando come il bilinguismo sia una risorsa unica e preziosa per l’arte e la musica. Questa canzone è una testimonianza della bellezza e della diversità della lingua italiana e napoletana.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *