Home Politica Ceroni e nuovo art. 1 Costituzione: le reazioni dell’opposizione

Ceroni e nuovo art. 1 Costituzione: le reazioni dell’opposizione

900
0
SHARE

Roma, 20 Apr 2011 – Arrivano le prime reazioni alla proposta del deputato marchigiano del PdL Remigio Ceroni di modificare l’articolo numero 1 della Costituzione italiana.
Il segretario del PD Pierluigi Bersani commenta: “Basta che scrivano un solo articolo: la Repubblica è fondata su Scilipoti…Così risolvono”.
Il portavoce dell’Italia dei Valori Leoluca Orlando parla senza termini di “Attentato alla costituzione”: “Vogliono ledere l’autonomia della magistratura e le prerogative del Capo dello Stato”.
Per il segretario del Pdci, Diliberto, “siamo all’anticamera del colpo di Stato”.’,’L’iniziativa di Ceroni: con la modifica dell’art. 1 si vuole rimarcare la centralità del Parlamento anche rispetto al governo, alla Consulta e al presidente della Repubblica. Il testo della proposta, depositata a Montecitorio negli scorsi giorni, diverrebbe così: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale”.
“La mia – ha voluto precisare Ceroni- è una proposta di legge fatta a titolo personale. Non ne ho parlato né con Berlusconi né con altri dirigenti del Pdl”.
Il deputato specifica poi che in mancanza al momento della “riforma in senso presidenziale come vorrebbe Berlusconi” è necessario ribadire “la centralità del parlamento troppo spesso mortificata, quando fa una legge, o dal presidente della Repubblica che non la firma o dalla Corte costituzionale che la abroga”. Lo scopo, secondo Ceroni, è “ristabilire la gerarchia tra i poteri dello Stato. Se c’è un conflitto, occorre specificare quale potere è superiore”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here