Categorie
Italia

Avvocati, psicologi e assistenti sociali discutono di minori nelle maglie della giustizia

minori
minori nelle maglie della giustizia

A delineare la fotografia della realtà italiana e veneta, il dott. Gustavo Sergio, Presidente del Tribunale per i Minorenni di Napoli, già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Venezia.  Almeno 50 udienze e 600 procedimenti pendenti ogni anno presso la Corte d’ Appello di Venezia (sezione minorile). Circa 4.000 procedimenti nei 7 tribunali ordinari del Veneto.  Un trend, quello dei minori coinvolti in percorsi giudiziari, in costante aumento, con la prevalente segnalazione di minori con cittadinanza straniera (ISTAT 2009: minori residenti cittadinanza italiana 794.506 – segnalati 0,81/mille minori residenti cittadinanza straniera 116.969 – segnalati 4,65/mille) (Rapporto del tutore dei minori del Veneto (maggio 2013).

Numeri che fanno capire come il rapporto dei minori con la giustizia oggi sia un aspetto tutt’altro che marginale nella vita delle famiglie.

“Nella costante ascesa dei procedimenti giudiziari che riguardano i minori, preoccupa il fatto che la tutela dei loro diritti sia modesta, in assenza di regole procedurali adeguate che garantiscano l’esercizio dei diritti stessi. – spiega l’avv. Gaudenzia Brunello, Vice presidente AIAF Veneto – Per questo nel percorso formativo annuale abbiamo voluto includere sia la famiglia legittima sia la famiglia di fatto, oltre a coinvolgere figure quali lo psicologo e l’assistente sociale, che spesso intervengono come consulenti del tribunale o di parte ma con i quali il dialogo non è facile”.

Il corso di aggiornamento dell’AIAF (Associazione italiana avvocati famiglia) di Treviso, patrocinato dall’Ordine degli avvocati di Treviso, nella sua sesta edizione, in 4 mesi, prevede 9 mercoledì di incontri-confronto con 23 tra professionisti ed esperti provenienti da tutta Italia.
A cominciare da mercoledì 12 febbraio, ore 15.00 presso la Sala Congressi della Fondazione Ispirazione (Via Turazza, 11. Treviso), che vede il ritorno in Veneto del dott. Gustavo Sergio, Presidente del Tribunale per i Minorenni di Napoli, già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Venezia.
Un incontro dal titolo “Protezione dei soggetti deboli e tutela dei diritti della persona. Il ruolo dei servizi socio sanitari e quello della giustizia”.
A confronto l’avv. Francesco Pisano (Presidente AIAF Sardegna) e il prof. Dott. Giovanni Battista Camerini, neuropsichiatra infantile e docente di psichiatria forense dell’età evolutiva presso l’Università di Padova.
“Ci siamo posti dal punto di vista dei minori, la tutela del cui interesse tutti dichiarano di voler difendere, per approfondire il ruolo dei Servizi, che spesso intervengono, soprattutto quando i rapporti sono problematici e spesso dal nostro punto di vista non in modo appropriato, siano essi Ulss o Comuni. – spiega l’avv. Francesca Collet, responsabile AIAF Treviso – I temi trattati in questo corso affrontano tutti gli ambiti in cui la giustizia interviene nella vita di un minore e della famiglia, dalle funzioni principali del giudice tutelare in relazione alle autorizzazioni necessarie a tutela del loro patrimonio, all’interruzione di gravidanza volontaria ed al rilascio di documento valido per l’espatrio. Ma anche le ripercussioni sul minore in caso di separazione o divorzio dei genitori rispetto alle spese e agli assegni di sostentamento. E, purtroppo, anche della violenza in famiglia. Un fenomeno che in Italia vede circa ogni anno 4.319 delitti di abusi e violenza commessi sui minori.”

Un incontro del ciclo sarà dedicato al tema della responsabilità civile dei genitori. Una ulteriore criticità per la famiglia, già messa a dura prova dall’inasprimento della pressione fiscale e della crisi economica perdurante. Basti pensare che i minorenni denunciati alle Procure per minorenni in Veneto (dato Anno 2007) sono stati in tutto 1893, di cui 1.374 per reati contro il patrimonio.
“C’è un aspetto poco considerato ma che può avere delle ripercussioni economiche fortissime sulla famiglia con minori. – conclude l’avv. Gaudenzia Brunello, Vice presidente AIAF Veneto – Abbiamo infatti voluto affrontare il tema della responsabilità genitoriale per fatti illeciti dei minori, considerando che statistiche generali stimano che 8 adolescenti su 10 commettono reati, spesso impuniti, ma che la maggior parte dei reati commessi dai minorenni appartiene alla categoria dei reati contro il patrimonio. Un fenomeno purtroppo molto frequente che deve suscitare attenzione e preoccupazione al tempo stesso”.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.