Home Italia Antonino Restino: Premio Federpol alla Carriera per il Pioniere dell’Investigazione 5.0

Antonino Restino: Premio Federpol alla Carriera per il Pioniere dell’Investigazione 5.0

Riconoscimento per l'uso innovativo delle tecnologie digitali nelle indagini

Pubblicità
Condividi

Milano/Napoli, 28 maggio 2024 – Durante il 67° convegno della Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni (Federpol) a Firenze, Antonino Restino, presidente di A-Zeta, ha ricevuto il prestigioso Premio Federpol alla carriera. Questo riconoscimento celebra la sua eccezionale carriera e il contributo pionieristico nell’utilizzo delle tecnologie digitali per le investigazioni.

Pubblicità

Restino ha iniziato come investigatore privato, evolvendo fino a diventare imprenditore e presidente di A-Zeta, il primo gruppo europeo di data intelligence e investigazione ad ottenere la certificazione per la quotazione in Borsa. La società ha recentemente acquisito il ramo legale di Officine CST e punta a un fatturato di 20 milioni di euro nel 2024, con l’obiettivo di raggiungere i 25 milioni nel 2025.

Il riconoscimento premia una carriera costellata di successi, molti dei quali legati al supporto fornito alle Forze dell’Ordine italiane nella lotta contro la criminalità organizzata. Restino è stato premiato per la sua lunga militanza nella Federazione e per il contributo apportato all’intera categoria. Ha rinunciato alla carica di presidente nazionale di Federpol per dedicarsi alla sua azienda, AZ Investigation, con la quale ha innovato il settore grazie all’uso della open source intelligence.

“La nostra forza è sempre stata l’avanguardia tecnologica,” ha affermato Restino. “Abbiamo formato il nostro personale su data intelligence e antifrode assicurativa con i migliori esperti in Europa, sviluppando software proprietari per individuare frodi e fake online.”

Nell’era dell’intelligenza artificiale, le immagini fake possono influenzare negativamente la reputazione di candidati politici e spostare voti. I sistemi di A-Zeta sono capaci di identificare queste immagini analizzando pixel e metadati, segnalando i crimini alle Forze dell’Ordine.

Restino rappresenta l’archetipo dell’Investigatore Privato 5.0, una figura che utilizza tecnologie avanzate per combattere crimini online come furti di identità, clonazioni di carte di credito, frodi informatiche e diffusione di immagini fake. “L’Investigatore Privato 5.0 è l’evoluzione di una professione storica, in grado di affrontare le sfide dell’era digitale,” ha evidenziato Restino.

Grazie alla sua competenza informatica e alla conoscenza del dark web, Restino continua a garantire una maggiore tutela dei diritti e della sicurezza pubblica, collaborando strettamente con le Forze dell’Ordine per smascherare truffatori e cybercriminali.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!