Home Economia Lavoro Urso punta su Mirafiori: obiettivo 200mila auto prodotte

Urso punta su Mirafiori: obiettivo 200mila auto prodotte

Il ministro delle Imprese sollecita un modello di auto competitivo per lo stabilimento Stellantis

Mirafiori costruzione auto
Mirafiori costruzione auto
Pubblicità
Condividi

Il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha fissato un obiettivo ambizioso per lo stabilimento Stellantis di Mirafiori, situato nel cuore industriale di Torino, Piemonte: la produzione di almeno 200mila vetture. L’appello, lanciato durante un incontro al Ministero, mira a sollecitare la produzione di un modello di auto che sia non solo competitivo ma anche in linea con le esigenze del mercato interno, considerando anche il ruolo degli incentivi governativi.

Il Ministro Urso ha sottolineato l’importanza storica e strategica di Mirafiori, non solo per la città di Torino e la regione Piemonte ma per l’intera industria automobilistica italiana. Lo stabilimento è riconosciuto a livello globale come un punto di eccellenza, dove sono nate alcune delle innovazioni più significative del settore. “A Mirafiori, a Torino, in Piemonte, dove è nata l’industria automobilistica italiana e ci sono punte d’eccellenza riconosciute ovunque, si deve ripartire con una prospettiva condivisa”, ha dichiarato Urso.

Pubblicità

Queste parole riflettono la volontà del governo di sostenere l’industria automobilistica nazionale attraverso politiche che favoriscano l’innovazione, la competitività e la sostenibilità. La richiesta di un modello di auto rispondente alle attuali esigenze del mercato, inoltre, sottolinea l’attenzione del Ministro verso le dinamiche di consumo e le aspettative dei clienti, in un momento in cui il settore automobilistico sta vivendo profonde trasformazioni legate soprattutto alla transizione ecologica e alla digitalizzazione.

L’obiettivo di produrre 200mila auto a Mirafiori rappresenta una sfida importante ma anche un’opportunità per rilanciare uno degli stabilimenti simbolo dell’automotive italiano, confermando il ruolo di leadership del Paese nel settore e promuovendo lo sviluppo di tecnologie innovative e sostenibili. La prospettiva condivisa auspicata da Urso richiederà la collaborazione tra il governo, le aziende e i lavoratori, per garantire che Mirafiori possa continuare a essere un motore di crescita e di innovazione per l’economia italiana.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!