Categorie
Tecnoscienze

Progetto SiiT: impariamo a tutelare la biodiversità del nostro territorio con la caccia alla pianta

A pochi giorni di distanza dalla Giornata internazionale della Terra, anche il 29 aprile si tinge di verde. VEGAL, nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera SiiT, propone un’insolita caccia al tesoro e in questo caso il tesoro saranno proprio le piante. Tutte le scuole della Venezia Orientale sono state invitate a partecipare a “Caccia alla Pianta” e sono state selezionate 4 classi con oltre 70 bambini e ragazzi, tra scuole primarie e secondarie di primo grado, che si sfideranno a trovare, nel minor tempo possibile, tutte le specie indicate nel percorso che si snoda nel Bosco di Bandiziol e Prasaccon a San Stino di Livenza.L’attività promossa da VEGAL oltre ad essere educativa è anche al passo con la diffusione delle nuove tecnologie proponendo una loro applicazione nell’apprendimento e identificazione della biodiversità. “Caccia alla Pianta” farà sperimentare la nuova guida interattiva (e applicazione per iPad) che VEGAL ha creato per riconoscere in particolare le specie legnose più frequenti nei parchi e aree seminaturali della pianura veneta, presenti quindi nel bosco di San Stino.

SiiT è infatti un progetto educativo che si sviluppa nell’area transfrontaliera estesa dalle coste dell’Adriatico orientale (Italia) alla Slovenia occidentale avendo come obiettivo quello di creare innovativi strumenti per l’individuazione e distinzione di piante, animali e funghi a scopi didattici, di promozione turistica e di biomonitoraggio del territorio.

Gli alunni dei comuni veneziani saranno quindi i primi a sperimentare le nuove guide interattive che oltre alle istituzioni scolastiche, potranno essere utilizzate anche dai cittadini, dai turisti e dai visitatori.

Per la buona riuscita dell’iniziativa VEGAL ringrazia l’associazione “Il bosco di San Stino” per l’ospitalità e Veneto Agricoltura per l’omaggio delle piante che saranno donate ai ragazzi.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.