Categorie
Italia

Meriam, cristiana condannata per apostasia è arrivata a Roma. Renzi: “Giorno di festa”

Meriam
Meriam – fonte Il secolo XIX

Finalmente le sofferenze di Meriam Ibrahim sono finite e una nuova vita può iniziare serena con i suoi più stretti affetti. La giovane cristiana era stata condannata a morte da un tribunale di Khartoum proprio per essersi convertita al cristianesimo. Ha lasciato il Sudan ed è arrivata con la sua famiglia a Ciampino, in Italia, su un volo sicuro della presidenza del Consiglio. Insieme a lei il viceministro degli Esteri Lapo Pistelli che ha sempre seguito il suo caso e dato tutto l’aiuto necessario e che pochi minuti prima dell’atterraggio aveva scritto su twitter “Con Meriam, Maya, Martin e Daniel, fra pochi minuti a Roma. Missione compiuta”.

Missione compiuta dunque per il diritto di Meriam di professare la sua religione e onore all’Italia che si è dimostrato come sempre in prima linea per la difesa dei suoi diritti umani.
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi parla soddisfatto di “Giorno di Festa” e gli fa eco il ministro degli Esteri Mogherini: “Grande gioia accoglierla a Roma” ha detto “abbiamo seguito il caso fin da prima che fosse nota la condanna e grazie a un grande lavoro fatto da tanti, oggi possiamo accogliere Meriam a Roma, e ora ha bisogno della tranquillità della sua famiglia”.
Il viceministro Pistelli: “Credo che Meriam e la sua famiglia avranno qualche incontro importante nei prossimi giorni” con chiaro riferimento a Papa Francesco. “Il Santo Padre è stato informato dal premier Renzi della cosa ed ha manifestato il suo sentimento di gratitudine verso il Paese”. “Ho parlato con padre Federico Lombardi che mi ha assicurato il suo impegno per un incontro di Meriam con il Papa”, ha reso noto Antonella Napoli, presidente di Italians for Darfur, in prima linea per la liberazione della giovane dall’inizio della vicenda.

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.