IL COMUNE DI GALLESE (VT) AVVIA, PIANTARE IL FUTURO, IL PROGETTO FINANZIATO DALLA REGIONE LAZIO

Condividi

Ottenuti i finanziamenti dalla Regione Lazio per Piantare il Futuro, il progetto di piantumazione di arbusti autoctoni presentato dal Comune di Gallese. Entro l’anno inizieranno a mettere a dimora le specie arboree per contrastare i cambiamenti climatici, l’inquinamento e proteggere la biodiversità.

Gallese è pronta a interrare gli alberi autoctoni nel Parco “Publio Muratore”. Tutto questo è reso possibile grazie ai finanziamenti ottenuti dalla Regione Lazio e destinati al progetto Piantare il Futuro.

I fondi, ottenuti tramite il bando Ossigeno, verranno investiti per l’attuazione degli obiettivi previsti ovvero: compensare le emissioni di CO2, contrastare i cambiamenti climatici, ridurre l’inquinamento e proteggere la biodiversità.

La cura e la salvaguardia dell’ambiente sono punti fermi dell’iniziativa che prevede una campagna di sensibilizzazione mirata a creare un ponte tra ambiente e cittadino, coinvolgendo anche le scuole attraverso attività didattiche e l’organizzazione di eventi primaverili.

Entro l’anno verranno piantate le specie vegetali autoctone maggiormente attrattive per le api, infatti, una delle problematiche che al momento preoccupa molto è proprio la scomparsa di molte tipologie di insetti e in particolare gli impollinatori, vitali per la riproduzione vegetale e per la sopravvivenza dell’uomo.

Il Parco “Publio Muratore”, giardino principale di Gallese, rappresenta la zona verde di Piazza della Liberazione ed è il punto di partenza per il “Giro del Pappagallo”, il percorso naturalistico che permette di ammirare la Forra dei Frati, la profonda gola scavata dal torrente nel percorso che si apre tra rapide e cascate.

Il finanziamento ottenuto dalla Regione Lazio è un riconoscimento alla qualità del progetto e all’importanza della valorizzazione del territorio tramite la salvaguardia dell’ambiente.


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link