Categorie
Esteri

Gaza. Netanyahu contesta risoluzione Onu su immediato “cessate il fuoco”

Guerra Israele Gaza
Guerra nella Striscia di Gaza

Il leader Israeliano Netanyahu contesta la risoluzione adottata dai 15 paesi membri del Consiglio, riuniti d’urgenza a New York, con la quale cui chiedono un “cessate il fuoco umanitario immediato e senza condizioni” a Gaza.
Parlando al telefono con il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, il premier Netanyahu ha detto che la risoluzione del Consiglio di sicurezza della notte
scorsa “non tiene conto della sicurezza di Israele”.
Intanto salgono ancora le vittime, molte, troppe delle quali innocenti. Secondo il portavoce dei soccorritori, Achraf al-Qodra è di 1.032 il numero di palestinesi morti dall’inizio dell’operazione israeliana nella Striscia di Gaza, venti giorni fa, mentre sono almeno 6.233 i feriti.

Avatar

Di Antonio Trevi

Freelance appassionato di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.