Categorie
Salute

Epidemia E. Coli: è il ceppo più letale e resistente ad antibiotici

Berlino, 3 Giu 2011 – Con la segnalazione di alcuni casi negli Stati Uniti, il terrore dell’epidemia di Escherichia coli oltrepassa i confini europei, dove ha già fatto registrare migliaia di infezioni e 18 morti, oltre ad aver creato tensione tra i governi. Gli esperti non sono ancora riusciti ad individuare la fonte della contaminazione che inizialmente era stata attribuita ad una partita di cetrioli contaminati provenienti dalla Spagna.

Il sospetto è che comunque l’origine dell’epidemia vada individuata nella nazione tedesca, in particolare nella zona di Amburgo che è quella più colpita dal batterio killer. Inoltre i casi di infezione registrati al di fuori dei confini tedeschi hanno coinvolto persone che erano da poco rientrate da un viaggio in Germania. Intanto, riguardo al ceppo di Escherichia coli che sta seminando il panico, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha confermato che si tratta di una variante mai vista prima. Parlando all’agenzia di stampa ‘Reuters’, il dottor Robert Tauxe dell’US Centers for Disease Control and Prevention, ha detto che probabilmente si tratta del ceppo più letale. “E’ un ceppo di E. Coli mai isolato in pazienti prima d’ora – ha dichiarato l’esperto dell’OMS, Hilde Kruse – Ha diverse caratteristiche che lo rendono particolarmente virulento e tossico” oltre che molto resistente agli antibiotici.

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.