Categorie
Politica

Elezione Presidente Repubblica. Oggi il primo voto con schede bianche

Parlamento ItalianoE’ iniziato alle 15 il primo voto dell’Assemblea in seduta comune per l’elezione del presidente della Repubblica. Le previsioni parlano di prevalenti schede bianche in quanto questa sarebbe la scelta del PD e di Forza Italia, tecnica per iniziare a contare i voti e i rapporti di forza senza rischiare di “bruciare” alcun candidato.

Secondo il calendario deciso dai capigruppo di Camera e Senato prevede che dopo la prima seduta di oggi i “grandi elettori” si aggiorneranno con due votazioni al giorno, una al mattino e una al pomeriggio a partire da domani fino a che non si elegge il nuovo inquilino del Palazzo del Quirinale.

Intanto Matteo Renzi ha rinnovato la sua proposta di Sergio Mattarella al Quirinale ai grandi elettori del PD. Non ci sarà un altro candidato del Pd, ha detto tra l’altro il premier che aggiunge “ci giochiamo la credibilità”.

[easy_ad_inject_1] Convergenze sul nome di Mattarella arrivano anche da Bersani, Finocchiaro e Nichi Vendola.
“Se tutti sono responsabili ce la si fa comunque” ha detto l’ex segretario PD Pierluigi Bersani
“Se il segretario indicherà il nome di Matterella all’assemblea dei grandi elettori Pd, troverà tutto il partito unito su questo nome che saprà garantire le nostre istituzioni e la nostra democrazia” ha detto la Finocchiaro.
Se per il Quirinale il Pd presenterà il nome di Sergio Mattarella “noi valuteremo positivamente questa proposta perché si tratta di una figura limpida sul piano morale e politico” ha detto il leader di Sel, Vendola.
Ok per Mattarella presidente anche dai gruppi parlamentari Scelta civica e Per l’Italia-Centro democratico che auspicano che su questa proposta convergano consensi sia di maggioranza che di opposizione.

Auspicio presto negato da Paolo Romani di Forza Italia che conferma l’inesistenza di alcuna convergenza su Mattarella da parte dei grandi elettori fedeli a Berlusconi.
In diretta su Italia-news.it è possibile seguire lo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.