Home Rubriche Società Bigenitorialità negata: le storie di un padre e una madre allontanati dai...

Bigenitorialità negata: le storie di un padre e una madre allontanati dai figli per ripicche degli ex

Quando la separazione diventa una battaglia legale, spesso i minori pagano il prezzo più alto. Due storie emblematiche di genitori vittime di vendette personali.

Pubblicità
Condividi

La normativa italiana e internazionale, inclusa la Dichiarazione dei diritti del Fanciullo e la Convenzione dell’Aja, sottolineano l’importanza della bigenitorialità per una crescita psicofisica equilibrata dei minori. Tuttavia, nella pratica, molti genitori si trovano ad affrontare situazioni in cui uno dei due, per rancore verso l’ex, manipola i figli o diffonde false accuse, ottenendo così l’affido esclusivo.

L’Avvocato Valentina Ruggiero, esperta in diritto di famiglia, spiega: “Quando si parla di bigenitorialità negata, si tende a pensare a madri che allontanano i padri, ma in realtà è un problema che riguarda entrambi i genitori. Spesso, la fine di una relazione porta a rabbia e rancore, e i figli diventano strumenti di vendetta contro l’ex partner. Questo può causare danni gravissimi ai minori”.

Pubblicità

Ruggiero cita due casi emblematici. “Il primo riguarda una madre vittima di violenza domestica. Dopo aver denunciato l’uomo, che ancora affronta un processo penale, è stata sospesa dalla genitorialità a seguito di false accuse, e l’ex partner ha ottenuto l’affido esclusivo dei figli. Ora può vederli solo sotto la supervisione dei Servizi Sociali. Da due anni attende giustizia e perde momenti preziosi della crescita dei suoi figli”.

“Il secondo caso riguarda un padre ingiustamente accusato di molestie sulla figlia minore. Dopo un processo penale che lo ha assolto, non è riuscito a ricostruire il rapporto con le figlie. La madre ha manipolato la minore, che ora non vuole più vedere il padre. Sono quattro anni che questo padre innocente lotta per riavvicinarsi alla figlia, che vive ancora con la madre malevola”.

Questi casi dimostrano le lacune della giustizia minorile e i danni enormi che possono derivare dalla manipolazione dei minori. L’auspicio è che si legiferi presto per regolamentare meglio queste situazioni, garantendo il bene dei minori.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!