Home Economia “Quando il gioco si fa duro…”: dal 15 gennaio al via il...

“Quando il gioco si fa duro…”: dal 15 gennaio al via il nuovo Roadshow invernale di Pictet Asset Management

Paolo Paschetta, Country Head di Pictet Asset Management
Paolo Paschetta, Country Head di Pictet Asset Management
Pubblicità
Condividi
  • Appuntamenti in 19 città italiane per analizzare il contesto economico-finanziario, dare indicazioni di asset allocation per cavalcare al meglio il 2024 e supportare i professionisti della consulenza con idee ed esempi nella loro attività di relazione coi clienti
  • Il titolo evoca il periodo complesso vissuto nel recente passato e la situazione di affanno sperimentata dall’investitore nelle decisioni di portafoglio e nell’orientarsi all’interno del contesto attuale
  • Durante l’evento saranno presentate nuove soluzioni d’investimento orientate all’innovazione, alla protezione e all’accumulo, tre elementi chiave per posizionarsi correttamente per cogliere le opportunità che offre il mercato
  • Gli incontri, accreditati EFPA, daranno diritto all’ottenimento di due crediti formativi

Milano, 08 gennaio 2024 – Al via dal 15 gennaio, con la tappa di Parma, il Roadshow Invernale di Pictet Asset Management“Quando il gioco si fa duro…”, che nei primi mesi dell’anno toccherà 19 città italiane con una serie di incontri per fare il punto sull’attuale contesto di mercato, le principali esigenze degli investitori italiani e la view 2024 con le relative opportunità di investimento.

Il titolo dell’evento evoca la complessità riscontrata negli ultimi anni nell’interpretazione dei mercati finanziari: l’incertezza sulla guidance delle banche centrali sperimentata nel corso del 2023 ha portato a forti episodi di volatilità, dopo un 2022 che ha scottato anche gli investitori più prudenti. Inoltre, il contesto politico e commerciale sfidante ha complicato le relazioni tra Paesi e, superate le difficoltà lungo le catene di approvvigionamento dettate dal Covid, ha posto la preoccupazione della “guerra” in cima alle agende internazionali. Dopo un quinquennio di shock concatenati il 2024 si apre con la certezza che per avere successo sui mercati occorre raggiungere il giusto equilibrio, sia di portafoglio sia psicologico, un obiettivo da perseguire su più livelli: esternamente, capendo quali sono le sfide che si hanno davanti e chi si ha di fronte, e internamente, tenendo a mente quali sono le proprie capacità e i fattori di successo. L’investitore oggi riscontra ancora grandi difficoltà a orientarsi in un contesto dove i rendimenti sono tornati ma la mancanza di diversificazione e l’eccessiva esposizione al rischio Paese potrebbero portare sorprese spiacevoli in portafoglio.

Pubblicità

Questi i temi principali che gli esperti di Pictet AM affronteranno durante gli incontri. Ogni tappa sarà divisa in tre parti, volte a valorizzare l’intera catena del valore della gestione patrimoniale e del risparmio: un primo modulo sarà dedicato alla presentazione dell’Outlook relativo al 2024, con un focus su prospettive di politica monetaria, dinamiche inflattive, mercato del lavoro e driver di crescita di lungo periodo. La seconda parte, invece, verterà sull’analisi delle motivazioni che spingono gli investitori a preferire titoli di Stato e liquidità infruttuosa – i risparmi lasciati sul conto corrente – e sulle strategie di asset allocation sul fronte azionario e obbligazionario per ottimizzare le strategie di investimento per il nuovo anno. Infine, l’evento si chiuderà con la presentazione di soluzioni orientate all’innovazione, alla protezione e all’accumulo, tre elementi chiave per posizionarsi correttamente nel cogliere le opportunità che offre il mercato.

Paolo Paschetta, Equity Partner, Country Head per l’Italia di Pictet Asset Management, commenta: “Con il nostro nuovo Roadshow invernale cercheremo di analizzare in dettaglio la catena del valore della gestione patrimoniale, per capire come poter cogliere le migliori opportunità in un contesto che rimane sfidante. In particolare, vogliamo supportare i professionisti della consulenza con idee ed esempi capaci di aiutarli nella loro attività di relazione coi clienti. Abbiamo deciso, infatti, di mettere al centro della scena le richieste degli investitori e i loro bisogni. Il titolo “Quando il gioco si fa duro…” è evocativo del periodo complesso che abbiamo vissuto nel passato recente e della situazione di affanno sperimentata dall’investitore nell’orientarsi all’interno del contesto attuale. La ricerca di un porto sicuro per i propri risparmi ha riacceso l’interesse verso soluzioni semplici e percepite come più sicure. In questo contesto sarà fondamentale guidare i nostri clienti nella costruzione di un portafoglio in grado di cogliere sia opportunità di breve periodo, sia trend di crescita di lungo termine, integrandolo con strumenti utili a bilanciare rischi e rendimenti, che contemplino tre elementi: innovazione, protezione e accumulo. I nostri punti di riferimento restano le buone prassi di gestione patrimoniale, il concetto primario di diversificazione e una modulazione strategica dell’asset allocation per catturare i migliori rendimenti di mercato.

Gli appuntamenti, rivolti agli operatori professionali, avranno inizio alle ore 15, con registrazione e welcome coffee alle 14.30. A chiusura lavori seguirà un aperitivo a buffet. Gli incontri, accreditati EFPA, daranno diritto all’ottenimento di due crediti formativi.

La partecipazione è gratuita ma, per ragioni organizzative, a numero limitato: è dunque necessario iscriversi online al seguente link.

Di seguito il dettaglio degli appuntamenti:

Gennaio

Parma – 15 gennaio; Bergamo – 16 gennaio; Torino – 17 gennaio; Roma – 18 gennaio; Milano – 22 gennaio; Brescia – 24 gennaio; Bologna – 25 gennaio; Genova – 29 gennaio; Viareggio – 30 gennaio; Treviso – 31 gennaio;

Febbraio

Verona – 1 febbraio; Udine – 5 febbraio; Padova – 6 febbraio; Rimini – 7 febbraio; Como – 8 febbraio; Firenze – 12 febbraio; Napoli – 13 febbraio; Bari – 14 febbraio; Catania – 15 febbraio;

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!