Home Italia Omicidio ad Altavilla Milicia: uomo uccide moglie e due figli, poi si...

Omicidio ad Altavilla Milicia: uomo uccide moglie e due figli, poi si consegna ai carabinieri

Carabinieri
Carabinieri
Pubblicità
Condividi

Un uomo di 54 anni ha ucciso la moglie e due figli di 5 e 16 anni nella loro casa di Altavilla Milicia, in provincia di Palermo. L’uomo, dopo il delitto, ha chiamato i carabinieri e si è consegnato ai militari del vicino comune di Casteldaccia.

Un’altra figlia della coppia, di 17 anni, è riuscita a salvarsi. Secondo le prime informazioni, la ragazza si sarebbe svegliata nel cuore della notte e avrebbe trovato i corpi senza vita della madre e dei due fratelli.

Pubblicità

Sul luogo del delitto sono intervenuti i carabinieri del Reparto operativo del comando provinciale di Palermo e il Reparto investigazioni scientifiche. Le indagini sono in corso per accertare il movente e la dinamica dei fatti.

Al momento, non si esclude alcuna pista, tra cui quella passionale, quella economica o quella legata a problemi di natura psicologica. L’uomo, che si trova in stato di fermo, è stato interrogato dai carabinieri per ore, ma non avrebbe fornito una spiegazione precisa del suo gesto.

La comunità di Altavilla Milicia è sotto choc per la tragedia. Il sindaco del comune, Pino Virga, ha proclamato il lutto cittadino.

Aggiornamenti:

  • L’uomo si chiama Giovanni Barreca ed è un muratore.
  • La moglie si chiamava Antonella Salamone.
  • I due figli si chiamavano Emanuel e Kevin.
  • L’autopsia sui corpi delle vittime sarà eseguita nei prossimi giorni.
  • I carabinieri stanno continuando ad indagare per ricostruire la dinamica del delitto.

Aggiornamento strage familiare di Altavilla Milicia: emerge un quadro di fanatismo religioso

Dalle ultime notizie emerse sulla strage familiare di Altavilla Milicia, in provincia di Palermo, emerge un quadro inquietante che vede il 54enne Giovanni Barreca, reo confesso dell’omicidio di moglie e due figli, come un fanatico religioso.

Un delitto efferato:

Il triplice omicidio, avvenuto nella notte tra sabato 10 e domenica 11 febbraio, si è rivelato particolarmente efferato. La moglie di Barreca, Antonella Salamone, sarebbe stata bruciata e poi sepolta in un terreno vicino all’abitazione. Uno dei figli, il 16enne Kevin, sarebbe stato torturato e strangolato con una catena. Il figlio minore, Emanuel di soli 5 anni, è stato anch’esso ucciso, ma le modalità del suo omicidio non sono ancora state rese note.

Coinvolgimento di altre persone:

L’unica figlia sopravvissuta, una 17enne, ha raccontato ai carabinieri che il padre si è svegliato nel cuore della notte urlando e farneticando di presenze demoniache in casa. La ragazza è riuscita a salvarsi scappando dalla casa.

Gli inquirenti stanno vagliando l’ipotesi che Barreca possa aver avuto dei complici. Una coppia di conoscenti dell’uomo è stata infatti convocata in caserma per essere interrogata.

Fanatismo religioso:

Dalle prime informazioni, emerge che Barreca potrebbe essere un fanatico religioso. L’uomo frequentava assiduamente una setta satanista e potrebbe aver commesso il delitto in preda a un delirio mistico.

Indagini in corso:

Le indagini dei carabinieri del Reparto operativo del comando provinciale di Palermo e del Reparto investigazioni scientifiche proseguono incessantemente per ricostruire la dinamica del delitto e accertare il movente.

Un dolore immenso:

La comunità di Altavilla Milicia è sconvolta dalla tragedia. Il sindaco del comune, Pino Virga, ha proclamato il lutto cittadino. La famiglia di Antonella Salamone e dei suoi figli ha chiesto il rispetto del proprio dolore in questo momento così difficile.

Se hai bisogno di aiuto:

  • Telefono antiviolenza donna: 1522
  • Telefono Azzurro: 19696

In caso di emergenza:

  • 112
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!