Categorie
Notizie locali

Valle D’Aosta, Memoria protagonista iniziative Festa della Liberazione

In occasione del 69° anniversario della Festa della Liberazione, la Giunta regionale, come previsto dalla legge regionale n. 6 del 2012 (Disposizioni in materia di valorizzazione e promozione degli ideali di libertà, democrazia, pace e integrazione tra i popoli, contro ogni forma di totalitarismo), ha approvato, nella seduta di oggi, venerdì 12 aprile, l’organizzazione di una serie di iniziative volte a dare rilievo a questa ricorrenza, considerando che la promozione dei valori della Resistenza e della Liberazione può contribuire a sensibilizzare ulteriormente la comunità valdostana, e in particolare, le giovani generazioni nei confronti di una più profonda riflessione sui fatti che hanno segnato la storia europea, italiana e valdostana, nonché sulla diffusione della cultura della democrazia, della pace e del contrasto di ogni forma di totalitarismo.
A seguire il calendario delle manifestazioni in programma: il 22 aprile si terrà la cerimonia di intitolazione dell’Istituzione scolastica e della Scuola secondaria di primo grado di via M. Cavagnet, n. 8, ad Aosta, al nome del Comandante di formazione partigiana di Fénis, Emile Lexert (Milò), organizzata dall’Istituzione scolastica stessa, in collaborazione con Regione, Comune di Aosta, Istituto storico della Resistenza, Società contemporanea in Valle d’Aosta e ANPI – Comitato Valle d’Aosta; tra il 22 e il 10 maggio, la Sovraintendenza regionale agli Studi organizzerà, in collaborazione con il Comune di Perloz e l’Istituto storico della Resistenza, una serie di visite guidate al Museo”Brigata Lys” di Perloz, rivolte alle classi di scuola primaria e secondaria di primo grado; la Presidenza della Regione ha acquistato alcune copie della guida al Museo”Brigata Lys” di Perloz, curata da Marie Rose Colliard e Solange Soudaz per conto del Comune di Perloz in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta. La pubblicazione verrà utilizzata nell’ambito delle visite delle scolaresche al Museo e per altre iniziative sempre destinate allo studio della Resistenza; La Presidenza della Regione, per l’occasione, collabora inoltre alla realizzazione di una serie di manifestazioni a carattere sociale e culturale che saranno promosse dall’A.N.P.I. con il supporto dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta e della Fondazione Sapegno. Tra queste sono sta segnalare: il 28 aprile ad Aosta, in Piazza Chanoux nella Casa di Babel, si terrà un incontro nel quale saranno ripercorse le tappe che hanno portato alla Festa della Liberazione, che in Valle d’Aosta”coincide” con il 28 aprile 1945 quando i Partigiani entrarono in città;ù tra l’8 e il 9 maggio a Morgex e ad Aosta, Marisa Ombra, vicepresidente nazionale A.N.P.I. e ex staffetta partigiana, dialogherà con il pubblico e con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per ripercorrere, attraverso il suo libro Libere sempre, la Resistenza e la Liberazione; il 24 aprile, sarà messo in scena a Montjovet, lo spettacolo teatrale L’ombra del fiore della Compagnia Replicante Teatro di Aosta; il 25 aprile, a Perloz è in programma lo spettacolo teatrale L’altra storia,
curato dal gruppo Teatrale Angrogna.

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.