Categorie
Notizie locali

Lombardia. Mozione sulla Sicurezza. Baldini: “Serve presidio pemanente di Forze dell’Ordine”

MOZIONE SULLA SICUREZZA DELLA CONSIGLIERA MARIA TERESA BALDINI: “MA QUALE ESERCITO, SERVE UN PRESIDIO PERMANENTE DI FORZE DELL’ORDINE”

“L’allarme sicurezza è un’emergenza che va affrontata seriamente e non con soluzioni di facciata. In questo caso, l’esercito non può essere la soluzione del problema”. Parole decise quelle della consigliera regionale Maria Tersa Baldini che, all’indomani della maxi rissa che ha visto fronteggiarsi bande di filippini e l’accoltellamento di due ragazzi, ha presentato una mozione per chiedere una vigilanza fissa, cosi come avviene in altre città per obiettivi a rischio, davanti alla sede di Regione Lombardia e a quella del Consiglio Regionale. Il problema era già stato sollevato dalla Consigliera più volte anche tramite una mozione del Gennaio 2015, ma mai discussa in Consiglio Regionale.

“Quanto accaduto in Piazza Città di Lombardia scredita l’immagine dell’Istituzione e coloro che la rappresentano – afferma Baldini . Ho presentato una nuova mozione per chiedere un presidio permanente davanti alla sedi istituzionali della Regione, affinché la sicurezza venga garantita giorno e notte in tutto il perimetro. Comprendo che Grattacielo Pirelli e Palazzo Lombardia non possano esser paragonati alla Casa Bianca, ma la Regione è comunque la ‘casa dei lombardi’ ed episodi come quelli avvenuti recentemente non devono più accadere.

Anche ieri è stata una giornata di violenze tra via Padova e Piazzale Loreto con una rissa in un supermercato e una donna aggredita nella stazione del metrò – continua la Baldini – Cosa dovrebbe pensare della nostra Milano un turista che, sfogliando un quotidiano, leggesse di accoltellamenti tra bande di extracomunitari, un premier che vuole cambiare la Costituzione e l’Esercito che presidia le strade? Sembra l’identikit di una città sudamericana, non di una capitale europea che dovrebbe essere faro di civiltà. Invece di soluzioni palliative come l’invio dell’Esercito – conclude la Baldini – la politica deve offrire delle soluzioni concrete e degne di una società civile.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.