Categorie
Senza categoria

Congresso Nazionale Urologi Italiani: la natura aiuta ad affrontare i disagi sessuali maschili

Roma, 9 giugno 2014. Una nuova ed efficace arma naturale a disposizione degli urologi Italiani per combattere l’Astenia Sessuale Maschile, meglio conosciuta come Calo del Desiderio. E’ questa una delle novità emerse dal Convegno Annuale di AURO.IT , l’Associazione degli urologi Italiani, tenutosi a Roma nei giorni scorsi. L’uso degli elementi naturali Alga Ecklonia Bicyclis, Tribulus terrestris e Glucosamina combinati in un’unica soluzione, la tradamixina, è efficace nel proteggere e sostenere l’apparato uro genitale maschile agendo sul testosterone, l’ormone responsabile del desiderio.
La “Lectio”, tenuta al convegno annuale degli urologi dal Dott. Massimo Perachino, Direttore dell’Urologia dell’Ospedale di Casale Monferrato, ha evidenziato le proprietà benefiche del composto naturale, caratteristiche che sono state dimostrate nei numerosi studi scientifici condotti e pubblicati sulle maggiori riviste specialistiche internazionali.
Uno studio condotto dall’Università Federico II di Napoli, che ha confrontato gli elementi naturali e un farmaco per la Disfunzione Erettile, mette in risalto che l’uso di Tradamixina ha avuto evidenze significative nel migliorare, nel 70% dei casi, la libido in uomini con Sindrome da Deficit di Testosterone correlata all’età (LOH) ed è efficace nel trattamento lieve/moderato di disfunzione erettile dovuto a calo di testosterone. L’uso del farmaco, invece, migliora sicuramente la funzione erettile ma non l’astenia sessuale.
La relazione ha presentato anche un altro studio significativo. Sono stati sottoposti alla studio 150 pazienti che presentavano deficit erettile, lieve, moderato e severo, comprovato da Test di autovalutazione (IIEF Internazional Index of Erectil Function). 52 anni l’età media dei pazienti, divisi in 5 gruppi.
Il Gruppo A è stato sottoposto alla somministrazione di alga ecklonia bicyclis, tribulus terrestris e glucosamina in un’unica soluzione. Il Gruppo B ha ricevuto placebo, il Gruppo C solo il Tribulus terrestris, il Gruppo D l’alga ecklonia bicyclis mentre il Gruppo E la Glucosamina. I risultati mostrano che i pazienti del Gruppo A, trattati con i tre elementi combinati, hanno avuto un miglioramento della funzione erettile di circa l’86%. Infatti nella scala di autovalutazione del test IIEF sono passati da un punteggio medio di 15.5 punti a 28.75.
“La lectio presentata al convegno è particolarmente importante dal punto di vista scientifico, ha spiegato Massimo Perachino, perché evidenzia, attraverso gli studi condotti, che l’uso della tradamixina agisce sul testosterone, l’ormone responsabile della libido maschile, riducendo sensibilmente l’astenia sessuale e migliorando la funzione erettile. I vantaggi di poter avere a disposizione anche un’efficiente arma naturale per affrontare astenia sessuale e Disfunzione Erettile lieve e moderata sono evidenti: ci sono poche o nessuna interazione con altri farmaci e gli effetti collaterali sono scarsissimi o praticamente inesistenti. Infatti possiamo utilizzare l’elemento naturale anche per i pazienti cardiopatici che soffrono di disfunzioni sessuali”.

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.