USA. Attacco al Campidoglio: altri due agenti morti suicidi

Il dipartimento di polizia metropolitana ha reso noto che altri due agenti di polizia di Washington DC che hanno risposto alla rivolta al Campidoglio da parte dei sostenitori di Trump il 6 gennaio scorso, sono morti per suicidio.

Come riportato dalla CNN si tratta degli agenti Gunther Hashida, trovato morto nella sua residenza giovedì 29 luglio e Kyle DeFreytag, trovato morto il 10 luglio scorso.

Le due morti si aggiungono a quelle dell’ufficiale di polizia metropolitana Jeffrey Smith, con alle spalle 12 anni di servizio, e l’ufficiale di polizia del Campidoglio Howard Liebengood , con 16 anni di servizio.

Tutti e quattro i poliziotti suicidi avrebbero partecipato alla risposta contro l’insurrezione avvenuta il 6 gennaio scorso al Campidoglio, la sede ufficiale dei due rami del Congresso degli Stati Uniti d’America.

Ci sarebbe anche un quinto agente morto: Brian D. Sicknick, deceduto in seguito ad un ictus il giorno dopo i disordini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.