Categorie
Politica

Ucraina, Cirielli: bene Gentiloni, ma rammarico per esclusione Mogherini

Edmondo Cirielli
Edmondo Cirielli

Roma, 13 febbraio 2015 – “Esprimo un giudizio nel complesso positivo in merito all’intervento del ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, sulla crisi Ucraina. Sosteniamo la politica equilibrata e del doppio binario tenuta da parte del ministro che ha difeso le ragioni dell’Italia ad ammorbidire l’impatto delle sanzioni alla Russia e, allo stesso tempo, a difendere l’integrità territoriale dell’Ucraina e soprattutto l’impegno per la pace”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, al termine delle Commissioni congiunte Esteri-Difesa.
[easy_ad_inject_1]“Riteniamo, però – prosegue –, che sicuramente l’Italia debba essere più forte nel contrastare delle sanzioni economiche che, finora, non hanno scongiurato l’escalation bellica ed, invece, stanno gravemente danneggiando le industrie italiane”.
“Esprimiamo rammarico – conclude Cirielli – per lo scarso peso dato all’Unione Europea marginalizzata nel vertice di Minsk. Constatiamo la scorrettezza degli alleati Francia e Germania e la completa esclusione al Tavolo dell’Alto Rappresentante della Politica Estera e di Difesa comune, l’italiana Federica Mogherini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.