Categorie
Esteri

Ucraina. Altre sei vittime a Donetsk tra cui un bambino

ucraina
Ucraina

E’ sempre triste registrare fatti di guerra ed è sempre doloroso prendere atto che le bombe non si fermano nemmeno davanti alla morte di bambini innocenti. Ciò capita anche in Ucraina dove la cronaca della guerra registra la morte di tre persone di una stessa famiglia, tra cui un bambino, rimasti uccisi in un bombardamento di artiglieria a Donetsk, la città nell’est ucraino nelle mani dei filorussi assediata da giorni dalle forze di Kiev. Stamattina ci sono state altre tre vittime civili, due colpite dall’artiglieria mentre stavano semplicemente aspettando l’autobus. In questo terzo millennio che si sperava di progresso umano e di pace lo scempio morale del peggiore essere umano preoccupato di tenere in piedi l’economia della guerra e dell’odio non trova fine.
In tutto questo si inserisce l’incontro tra il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente ucraino Poroshenko a Kiev. “E’ essenziale l’integrità del territorio Ucraino” ha detto la Merkel riferendosi alla Crimea annessa alla Russia. In termini di euro ciò significa l’assicurazione della Merkel sulla fornitura da parte dell’Unione Europea (non certo della sola Germania) di 500mln di euro per la ricostruzione del Donbass,la regione industrial-mineraria dilaniata dal conflitto con i secessionisti filorussi e ha aggiunto che bisogna assicurare il reale controllo della frontiera con la Russia.”La guerra non è nostra scelta, siamo stati costretti dall’esterno”, ha detto Poroschenko.
Alla fine del secondo millennio si parlava di Caschi Blu e di Forze di Interposizione e di Pace. Parole lontane e senza più senso. Quante altri uomini, donne e bambini innocenti dovranno morire?

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.