Categorie
Italia

Tarquinia, appello del vice sindaco Bacciardi contro l’abbandono dei cani

Tarquinia, 14 aprile 2015 – “Abbandonare un animale è un reato in base alla legge 189 del 2004, oltre che un atto crudele e degradante”. Lo sottolinea il vice sindaco di Tarquinia Renato Bacciardi, in seguito al recente moltiplicarsi di casi di abbandono di cani, l’ultimo, il 9 aprile, quello di cinque cuccioli in località Turchina.

“Cuccioli ritrovati dall’AEOPC, in collaborazione con il servizio veterinario dell’Ausl di Viterbo e la Polizia Locale, e ora affidati al canile municipale. – prosegue il vice sindaco – Nelle ultime settimane abbiamo purtroppo avuto un aumento considerevole di cani lasciati in campagna o lungo le strade principali del territorio tarquiniese, come la statale Aurelia, la Litoranea e l’Aurelia bis”.

[easy_ad_inject_1]”Chi abbandona un animale può essere punito con l’arresto fino a un anno o con un’ammenda fino a 10mila euro. La sensibilità di una comunità si misura anche dalla concreta attenzione a un problema di estrema attualità e dalla capacità di trovare idonee soluzioni attraverso iniziative e comportamenti all’insegna del senso di responsabilità e del rispetto per gli amici a quattro zampe”.

Daniele Aiello Belardinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.