Categorie
Salute

Neuroblastoma, nuove speranze grazie a uno studio congiunto tra i ricercatori dell’Ospedale pediatrico Meyer e l’Università degli Studi di Firenze

Individuato un recettore che regola il grado di differenziamento delle cellule tumorali e promette importanti risvolti terapeutici per le forme più aggressive Firenze – È una proteina, si chiama β3-adrenergico (β3-AR), ed è un recettore in grado di regolare il grado di differenziamento del neuroblastoma, uno dei tumori solidi più diffusi che colpiscono in età pediatrica. […]