Categorie
Economia

Sicurezza, Conapo: al Senato via libera all’assunzione di 355 vigili del fuoco

Roma, 28 luglio 2015 – Via libera della commissione bilancio del Senato all’assunzione straordinaria di ulteriori 250 Vigili del Fuoco quale anticipo del turnover 2016 e 105 Vigili del Fuoco del turnover 2015. Lo prevede un emendamento relativo a misure di assunzione per le forze di polizia e vigili del fuoco connesse alle esigenze del Giubileo, approvato nell’ambito della conversione in legge del DL 78 del 2015 recante disposizioni urgenti in materia di enti territoriali.

[easy_ad_inject_1]E’ quanto si apprende dal Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco.

“Esprimiamo soddisfazione per l’emendamento, frutto dell’ impegno del sottosegretario Bocci in un momento non facile dal punto di vista dei conti pubblici – ha spiegato Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo – anche se va detto che le nostre richieste di assunzione di vigili del fuoco erano ben maggiori, a causa delle prolungate limitazioni alle assunzioni degli ultimi anni. Attendiamo ora l’ approvazione definitiva”.

L’emendamento
16.0.1000 (testo corretto)

Il Governo
Sostituire l’articolo con il seguente:
«Art. – (Assunzioni straordinarie nelle forze di polizia e nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco)– .
1. Al fine di incrementare i servizi di prevenzione e di controllo del territorio, di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica connessi anche all’imminente svolgimento del Giubileo straordinario della Misericordia, è autorizzata, in via eccezionale, l’assunzione straordinaria, nei rispettivi ruoli iniziali, di 1.050 unità nella Polizia di Stato, di 1.050 unità nell’Arma dei carabinieri, di 400 unità nel Corpo della Guardia di finanza, per ciascuno degli anni 2015 e 2016 a valere sulle facoltà assunzionali relative, rispettivamente, agli anni 2016 e 2017 previste dall’articolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, ed in deroga al comma 10 del medesimo articolo 66, all’articolo 2199 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, nonché all’articolo 1, comma 264, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, con decorrenza non anteriore al 1º ottobre 2015 e al 1º ottobre 2016, attingendo in via prioritaria alle graduatorie dei vincitori dei concorsi di cui al predetto articolo 2199, comma 4, lettera b), e all’articolo 2201, comma 1, del medesimo decreto legislativo n. 66 del 2010, approvate in data non anteriore al 1º gennaio 2011, nonché, per i posti residui, attraverso lo scorrimento delle graduatorie degli idonei non vincitori dei medesimi concorsi. L’Arma dei carabinieri è autorizzata, altresì, per gli ulteriori posti residui, all’ampliamento dei posti dei concorsi banditi ai sensi del medesimo articolo 2199, comma 4, lettera a), per gli anni 2015 e 2016.

2. Con provvedimenti dei Ministeri della difesa, dell’interno e dell’economia e delle finanze, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono definite le modalità attuative del comma 1, tenendo conto dell’urgenza connessa all’assunzione straordinaria di cui al presente articolo, anche ai fini della definizione delle rispettive graduatorie, assicurando la precedenza sulla base del concorso più risalente nel tempo e della migliore posizione nelle rispettive graduatorie.

3. Per le esigenze di soccorso pubblico, connesse anche all’imminente svolgimento del Giubileo straordinario della Misericordia, è autorizzata, in via eccezionale, l’assunzione straordinaria nei ruoli iniziali del Corpo nazionale dei vigili del fuoco di 250 unità, per l’anno 2015 a valere sulle facoltà assunzionali del 2016, previste dall’articolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 e in deroga al comma 10 del medesimo articolo 66, nonché all’articolo 1, comma 264, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, con decorrenza non anteriore al 1º ottobre 2015, attingendo, in parti uguali, alle graduatorie di cui all’articolo 8 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125.

4. Le assunzioni autorizzate per l’anno 2015 ai sensi dell’articolo 66, comma 9-bis del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, sono effettuate, in deroga a quanto disposto dall’articolo 1, comma 264, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, con decorrenza non anteriore al 1º ottobre 2015 limitatamente ai ruoli iniziali dell’Arma dei carabinieri e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

5. Le residue facoltà assunzionali relative agli anni 2016 e 2017 previste ai sensi dell’articolo 66, comma 9-bis del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, tenuto conto delle assunzioni di cui ai commi 1 e 3, possono essere effettuate in data non anteriore, rispettivamente, al 1º dicembre 2016 e al 1º dicembre 2017, fatta eccezione per quelle degli allievi ufficiali e frequentatori di corsi per ufficiali, degli allievi marescialli e del personale dei gruppi sportivi e, limitatamente al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, in data non anteriore al 1º dicembre 2016.

6. Ai fini dell’attuazione del presente articolo, è autorizzata la spesa complessiva di 16.655.427 euro e di 11.217.902 euro, rispettivamente, per l’anno 2015 e per l’anno 2016. Al relativo onere si provvede mediante l’impiego della corrispondente somma disponibile ai sensi dell’articolo 5, comma 1, del decreto-legge 20 giugno 2012, n. 79, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 131, la quale è versata all’entrata del bilancio dello Stato, per i rispettivi anni 2015 e 2016, per essere riassegnata ai pertinenti programmi degli stati di previsione dei Ministeri interessati».

Conapo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.