SALUTE. EPIFISIOLISI, GIGANTE (SITOP): COINVOLGERE PEDIATRI PER EVITARE DIAGNOSI TARDIVE

A XXIII CONGRESSO FOCUS ANCHE SU SCOLIOSI, TUMORI E STAMPANTI TRIDIMENSIONALI

Roma, 8 luglio – “Diffondere i criteri diagnostici e coinvolgere i colleghi pediatri, solo così si evitano le diagnosi tardive di epifisiolisi nell’adolescente, si può eseguire una chirurgia precoce mini invasiva e migliorare sensibilmente la prognosi della malattia”. È questo il messaggio che Cosimo Gigante, direttore dell’UOSD di Ortopedia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera di Padova e Presidente della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP), diffonde per presentare i lavori del XXIII Congresso che la SITOP promuoverà il 30 settembre e il primo ottobre a Napoli e in diretta streaming. La due giorni autunnale tratterà infatti due tematiche principali: ‘Le epifisiolisi dell’anca: insidie e opzioni. Lo stato dell’arte’ e ‘Innovazioni in Ortopedia Pediatrica: scoliosi, piede torto congenito, tumori ossei, tecnologie con stampa 3D’.

“L’ epifisiolisi- spiega Gigante- è una patologia dove la testa del femore tende a scivolare lungo il collo per mal posizionarsi, generando una deformità che porterà nel tempo ad alterazioni degenerative dell’anca che possono esitare nella protesizzazione articolare anche in età relativamente giovanile. È una patologia rara, pur essendo la più frequente causa di coxalgia dell’adolescente- sottolinea il Presidente SITOP- ed ha un esordio subdolo ed insidioso. Si caratterizza inoltre per un certo mimetismo, tanto che il dolore è spesso riferito al ginocchio anziché all’anca. Per questa ragione si può essere indotti in errore e trascurare la valutazione clinica dell’anca. La patologia in questo modo progredisce e la diagnosi arriva in un momento in cui possiamo fare una chirurgia di salvataggio, abbastanza complessa ed invasiva, che tuttavia non mette sempre al riparo dalle suddette complicazioni. È quindi importante diffondere i criteri diagnostici e condividerli con i colleghi-amici pediatri, che sono il primo avamposto a cui le famiglie si rivolgono. Per questa ragione bene ha fatto il Presidente del Congresso SITOP, Pasquale Guida, a chiedere il patrocinio della Società Italiana di Pediatria (SIP) e Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), e ad invitare tutti i colleghi pediatri per aprire anche a loro, gratuitamente, questo evento”, sottolinea Gigante.

Il Congresso SITOP si caratterizza ogni anno per un focus monografico ma quest’anno, come anticipa il Presidente, si è fatta una scelta diversa grazie alla tecnologia e alla capacità di sperimentare acquisita in pandemia: “Il Congresso Nazionale è un momento fondamentale per discutere delle nuove conoscenze- aggiunge- ed è il principale momento di attività formativa ed aggiornamento della nostra Società Scientifica. Quest’anno, come già detto, il main topic del congresso è l’epifisiolisi dell’anca nell’adolescente, ma vi saranno altri importanti side topic che arrichiranno l’offerta culturale. Tradizionalmente nei nostri Congressi Nazionali sono stati affrontati due temi, uno di patologia ortopedica ed uno di traumatologia, ovvero inerente il trattamento delle fratture del bambino. Il limite di questa impostazione monotematica è evidente in quanto consente di affrontare un numero molto ridotto di tematiche nel corso degli anni, non garantendo così un adeguato aggiornamento. Tempistiche non più attuali, non solo in relazione alla velocità con cui evolvono le nostre conoscenze, ma anche in ragione della loro accessibilità facilitata da internet e dalla multimedialità. Strumenti che hanno facilitato la diffusione del sapere e le potenzialità di interazione a distanza tra specialisti di tutto il mondo, consentendoci di crescere insieme a una velocità maggiore. Anche per questo il Presidente del prossimo Congresso, Pasquale Guida, ha affiancato al main topic altri argomenti quali il piede torto congenito, la patologia oncologica, la scoliosi, le applicazioni cliniche dell’avvento delle stampanti tridimensionali e delle nuove biotecnologie. Ci si soffermerà anche sul tema sempre molto caldo e sentito della Responsabilità Professionale. La proposta di quest’anno- assicura Gigante- così ricca e diversificata” consentirà ai partecipanti di acquisire 10 crediti formativi. Tanti buoni motivi per non mancare a questo importante appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.