Categorie
Notizie locali

Vincenzo De Luca decade da sindaco di Salerno

Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca

Il sindaco di Salerno e candidato alle prossime elezioni regionali della Campania, Vincenzo De Luca, è decaduto dalla sua carica di primo cittadino per effetto della decisione della Corte d’Appello di Salerno che conferma la sentenza di primo grado e che fa seguito al procedimento presentato nel 2013 sull’incompatibilità delle cariche di sindaco e di sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti e sul quale il Tribunale di Salerno nel gennaio 2014 si era pronunciato in senso favorevole.

[easy_ad_inject_1] Vincenzo De Luca non ci sta e annuncia «l’immediato ricorso in Cassazione contro una sentenza che, essendo tra l’altro cessata da un anno la materia del contendere, propone un giudizio di merito, in tema di incompatibilità, che ci vede in totale dissenso. Al di là di valutazioni più sostanziali, non si comprende la decadenza dalla carica elettiva e precedente, rispetto a un incarico non elettivo e successivo. Attenderemo con serenità la pronuncia della Cassazione».

De Luca esprime inoltre soddisfazione «per la sentenza della Corte d’Appello che, stabilendo la decadenza, consente la continuità dell’attività amministrativa evitando la nomina del commissario e lo scioglimento del Consiglio. Questo – conclude – mi lascia pienamente libero di sviluppare la mia iniziativa in vista delle primarie per la Regione Campania».

Il procedimento fu avviato a seguito del ricorso presentato nel luglio 2013 dall’avvocato Oreste Agosto, per conto dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle Andrea Cioffi, Girolamo Pisano e Silvia Giordano.

Ciò non dovrebbe avere alcuna conseguenza all’impegno di De Luca per le prossime elezioni regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.