Salerno, Trasporti, Imma Vietri (FdI): “Lavoratori e studenti lasciati a piedi, De Luca non tutela i pendolari”

Imma Vietri
Condividi

“Il governatore De Luca si occupi dei gravi disagi riguardanti il trasporto pubblico locale nei comuni dell’Agro nocerino sarnese, legati principalmente alla sospensione del tratto ferroviario Nocera-Torre Annunziata”.

Così, in una nota, la deputata di Fratelli d’Italia Imma Vietri, che risponde all’appello rivolto ai neo parlamentari salernitani dal Comitato Etica, Salute e Vivibilità in merito alle poche corse dei bus e delle linee dei treni nell’area nord della provincia di Salerno. “A essere penalizzati – sottolinea Vietri – sono soprattutto lavoratori e studenti che, ogni giorno, sono costretti a fare la corsa per trovare un posto libero sui mezzi di trasporto (un esempio è la linea 75 Pagani-Napoli). Particolari disagi si registrano ad Angri dove gli utenti – secondo quanto denunciato dal comitato di cittadini – vengono spesso lasciati a terra perché gli autobus arrivano già con i posti a sedere tutti occupati.

Ma situazioni simili, purtroppo, si verificano quotidianamente anche in altri comuni del territorio. E’ doveroso, quindi, che la Regione Campania si interessi della questione attivando, d’intesa con le società di trasporto coinvolte, corse integrative di autobus soprattutto durante gli orari di punta e sollecitando un più rapido ripristino del tratto sospeso della linea storica Salerno-Pompei-Napoli. I cittadini dell’Agro nocerino sarnese – continua Vietri – non possono continuare a pagare le colpe della malagestione dei trasporti da parte di De Luca e del Pd, che non stanno tutelando in alcun modo i pendolari. Nel caso in cui tali criticità dovessero perdurare, sottoporrò la questione al futuro Governo nazionale chiedendo un intervento immediato nei confronti della Regione Campania. Giunga, infine, la mia solidarietà a tutti i pendolari: Fratelli d’Italia è al loro fianco e farà sentire la sua voce nelle sedi opportune” conclude Vietri. 


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link