Categorie
Notizie locali

RomaOstia2015: affidati ai pacemaker, corri verso il tuo PB e conquista la medaglia

RomaOstia2015
RomaOstia2015

Correre fa bene alla salute, al corpo ed alla mente, correre fa sorridere e gioire. In un momento di crisi come quello che stiamo attraversando, la corsa diventa prezioso strumento per distrarsi e scaricare le tensioni. La RomaOstia per la sua quarantunesima edizione ha voluto tributate all’energia ed alla gioia di correre la medaglia ufficiale che sarà consegnata a tutti i “finisher” che taglieranno il traguardo sulla Rotonda di Ostia dopo aver corso i ventuno chilometri e novantasette metri più amati dal popolo dell’Italia che corre.

[easy_ad_inject_1]Con la tradizionale forma rotonda ed essenziale, la medaglia 2015 della RomaOstia raffigura un runner che taglia il traguardo a braccia alzate, stanco ma carico di energia, nel pieno della gioia.

“Sembra dire sono contento, sono soddisfatto, sono felice” dice Luciano Duchi, presidente del comitato organizzatore e ideatore della RomaOstia, “le tre parole che vorrei sentire da parte di tutti i nostri partecipanti e chi come me ha corso e ora non può più farlo, conosce il valore immenso di quanto detto”.

“Stiamo mettendo al loro posto gli ultimi pezzi del puzzle e siamo pronti a passare alla fase finale, quella più meramente operativa dell’evento” continua Duchi, “abbiamo 10000 registrati all’evento quando mancano ancora 19 giorni alla chiusura delle iscrizioni. Il momento di crisi si sente, la latitanza degli sponsor è un fatto concreto, ma il mondo del running è sicuramente vivo e ancora in significativa crescita”.

“Abbiamo voluto una medaglia classica, più grande di quanto lo fosse gli scorsi anni (otto centimetri di diametro), il cui protagonista è un runner, uno di noi, che abbiamo selezionato tra le decine di migliaia di foto della passata edizione” ha detto invece Laura Duchi, coordinatrice generale della manifestazione, “i protagonisti indiscussi della RomaOstia sono i partecipanti, dal primo all’ultimo, accomunati da una grande voglia di correre e dal desiderio di prendere e liberare una grandissima energia. Chi indosserà questa medaglia dopo aver tagliato il traguardo deve sentirsi fiero di aver corso la 41^ RomaOstia”.

Nel corso dell’ultima riunione del Comitato Organizzatore è stata anche ufficializzata la lista dei pacemaker, coloro che accompagneranno ad un’andatura costante chi vorrà raggiungere un preciso obiettivo cronometrico. Introdotta quest’anno anche la coppia delle 2h15: un’andatura tranquilla per i neofiti che magari ci provano per la prima volta.

I nostri 26 pacer saranno ovviamente tutti vestiti Adidas Running, indosseranno scarpe Energy Boost e avranno dei palloncini con indicata la loro andatura, che li renderanno visibili da lontano.

Ci sarà una sola coppia per gli arrivi veloci previsti in 1h24’, 1h30’, 1h35’ e 1h40’ mentre ci saranno due coppie per gli arrivi più affollati in 1h45’, 1h50’’ e 1h55’ (partiranno da onde diverse per permettere a tanti di poterli seguire). Gli ultimi tre riferimenti cronometrici più lenti: 2h00’, 2h06’ e 2h15’ saranno invece guidati da una sola coppia di pacer.

La lista dei ventisei nomi può essere consultata sul sito internet di RomaOstia (www.romaostia.it) mentre sulla pagina facebook ufficiale “Roma Ostia Half Marathon” sarà possibile interagire direttamente con loro. Inoltre, durante i giorni di apertura di Casa RomaOstia i pacemaker avranno un loro stand dedicato dove sarà possibile conoscerli personalmente e concordare insieme strategie e modalità di corsa.

Le iscrizioni alla quarantunesima edizione della RomaOstia si chiudono alle 24:00 di venerdì 5 febbraio.

Avatar

Di Mena

Appassionata di informazione collabora gratuitamente con Italia-news e crede nella sua missione di offrire una libera informazione non legata a vincoli politici o di partito o di lobbies economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.