Categorie
Salute

Predire Alzheimer e demenza senile con esame del sangue

alzheimer
Alzheimer

Dall’Inghilterra arriva la notizia della possibilità di predire le malattie neurogenerative come Alzehimer e demenza, e dunque permettere di intervenire in anticipo, con un semplice esame del sangue con un costo che va dai 150 ai 430 euro.

A mettere su il test è stato un team di ricercatori britannici del King’s College di Londra, coordinati dal Prof Simon Lovestone, in collaborazione con la società Proteome Sciences che ha pubblicato uno studio sull’ Alzheimer’s & Dementia journal identificando un set di dieci proteine la cui presenza nel sangue è predittiva del rischio di sviluppare la patologia neuro-degenerativa.

In dieci anni di lavoro gli scienziati hanno in un primo momento analizzato 26 proteine che in passato sono state collegate da altri studi all’Alzheimer. Successivamente hanno fatto un prelievo sanguigno su un campione di 1148 persone, tra le quali 476 ammalati di Alzheimer, 220 persone con un lieve declino cognitivo e 452 individui anziani ma non affetti da demenza senile.

Da questa prima analisi è risultato che 16 delle 26 proteine inizialmente chiamate in causa erano presenti sia negli individui ammalati che in quelli che presentavano un deterioramento delle capacità mnemoniche e cognitive. In seguito a un successivo esame sono rimaste poi 10 proteine la cui presenza poteva essere predittiva nell’87 per cento dei casi dello sviluppo dell’Alzehimer entro un anno.

Una analisi predittiva dunque è importante come spiega il prof. Lovestone “L’Alzheimer inizia a erodere il cervello e a esercitare i suoi devastanti effetti anni prima che il paziente venga diagnosticato e molti test farmaceutici falliscono proprio perché nel momento in cui il paziente inizia ad assumere il farmaco il cervello è ormai già compromesso”.

Redazione

Di Redazione

Se anche tu vuoi avere voce su Italia News invia i tuoi comunicati a notizie@italia-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.