Categorie
Economia

POLLIOTTO: (UNC): “CONSUMATORI INSODDISFATTI DA ACQUISTI CON SMARTPHONE”

In aumento vendite di beni e servizi mediante App e dispositivi mobili

“Al di là del fatto che il numero e i volumi delle transazioni siano in rapido incremento, l’acquisto di beni o servizi tramite Ipad e Smartphone lascia insoddisfatto e deluso il 60% dei consumatori, che reclamano al contempo in special modo una migliore esperienza utente unitamente a un altrettanto più efficiente servizio clienti”. Sono parole dell’Avvocato Patrizia Polliotto, noto legale, Fondatore e Presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori, dal 1955 la prima, più antica e autorevole associazione consumeristica italiana.

“Il tema, per le aziende che vendono online, alberghi compresi, è rilevante. Infatti ben il 33% di chi ha avuto un’insoddisfacente esperienza d’acquisto su mobile abbandona il brand in questione e si rivolge alla concorrenza”, aggiunge Patrizia Polliotto di UNC. “Al contrario, una buona esperienza mobile è una leva di fidelizzazione per il 76% dei consumatori. E la capacità delle aziende di essere all’altezza delle aspettative sul canale mobile, avrà in futuro rilevanza sempre crescente: diverrà dunque un bisogno anche effettuare acquisti mentre si è in movimento e avere app che riescano ad adattarsi e a reagire in base alla posizione dell’utente”.

Da qui, l’invito dell’Avvocato Polliotto al mondo dei produttori: “Le aziende devono riuscire a guadagnare la fiducia dei clienti: rassicurarli sulla sicurezza, convenienza e velocità del mobile e aiutarli a comprendere l’importanza di login sicuri, password complesse e funzioni come il logout automatico, focalizzandosi sul miglioramento delle esperienze di acquisto su smartphone. Nel contempo devono anche dotarsi di una strategia flessibile che consenta loro di anticipare le attese dei consumatori, che si modificano nel tempo, data la crescente accelerazione consumistica in atto in relazione alla rapidità dei fenomeni del cambiamento del gusto delle masse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.