Poliziotta violentata a Napoli, Luigi Grimaldi: per Napoli è punto di non ritorno

Condividi

Il consigliere comunale del gruppo Misto: un anno di fallimenti del sindaco Manfredi

NAPOLI – «Lo stupro della poliziotta di ieri al porto segna un punto di non ritorno. Napoli ormai è allo sbando, sporca e insicura. Il sindaco Gaetano Manfredi ha fallito sotto tutti i punti di vista: dalla sicurezza al decoro urbano».

A dirlo è il consigliere comunale di maggioranza, Luigi Grimaldi (gruppo Misto).

«Dopo il suo primo anno di attività a Palazzo San Giacomo non c’è nessun segnale che faccia intravedere la realizzazione di un progetto complessivo per la città, o almeno una sua visione. Né gli assessori stanno facendo meglio: sono invisibili, impalpabili. Il sindaco si materializza solo a inaugurazioni, dibattiti e galà».

«Napoli oggi è buia e pericolosa. E un eventuale spegnimento dell’illuminazione pubblica, a causa dell’emergenza energetica, può solo peggiorare la situazione. C’è bisogno di luce e videosorveglianza, come peraltro avevo già denunciato nel corso dell’approvazione dell’ultimo bilancio con la presentazione di 5mila emendamenti. Il sindaco e l’Amministrazione si erano impegnati a potenziare l’illuminazione pubblica: aspetto che facciano seguire i fatti alle parole. Sulla sicurezza non si può risparmiare. I soldi per pagare le bollette energetiche possono e devono essere reperiti altrove. Magari tagliando i super stipendi dei collaboratori di Palazzo San Giacomo, a cominciare dal direttore generale».


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti è piaciuto
SEGUICI SU FACEBOOK

 

 
close-link